La leggenda del mughetto

Una leggenda delicata, bella come una fiaba, da leggere ai bambini per spiegare loro l’origine di uno dei fiori più profumati e tipici della primavera.

C’era una volta un usignolo dal canto melodioso. Un giorno, vide una rondinella che volteggiava libera e felice in alto nel cielo e se ne innamorò perdutamente.

Cominciò a cantarle il suo amore con trilli e gorgheggi armoniosi, ma la rondinella era troppo gelosa della sua libertà e ignorava il piccolo usignolo, il cui canto diventava di giorno in giorno più triste e malinconico.
Intervenne allora una giovane fatina che, commossa, con un incantesimo fece sì che anche la rondinella si innamorasse dell’usignolo.

Intanto però l’autunno si stava avvicinando e la rondinella dovette riprendere il volo verso terre più calde con le sue compagne.
Promise però all’usignolo di ritornare e come pegno gli donò tre piume bianche. La fata le trasformò in tre rametti con fiori candidi a forma di campanella, che simboleggiavano il canto dell’usignolo e il legame d’amore che legava i due uccellini, e disse che quando i rametti sarebbero rifioriti, la rondinella sarebbe tornata dal suo amato.
È per questo motivo che i mughetti sono tra i primi fiori a fiorire, e annunciano la primavera.

 

Gli iscritti hanno ricevuto questa fiaba in formato PDF, da scaricare e stampare, allegata a una newsletter di noinonni.it. Unendola alle altre, possono così formare il libro delle fiabe e delle storie di NoiNonni®.
Per ricevere la newsletter, iscriviti cliccando su questo link:
 iscriviti-alla-newsletter-di-noinonni/
.
Se vuoi ricevere anche tu questa fiaba in formato PDF, scrivici a
 info.noinonni@gmail.com: te la invieremo!

Trovi altre leggende relative al mondo della natura anche a questi link:
La leggenda del pino e del ginepro
La leggenda del pettirosso
La leggenda del vischio
La leggenda della lucciola
La leggenda dell’albero di Natale
Com’è nato il deserto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.