Noi Nonni

Dove andare in gita con tutta la famiglia

Scopri le mete per gite, viaggi e visite in questa regione oppure selezionane un'altra dalla mappa qui sotto.

Napoleone torna a Forte di Bard

Napoleonica-Forte-di-Bard---NapoleoneEra il 1800 quando Napoleone valicò le Alpi, attraverso la Valle d’Aosta, alla testa delle sue truppe. A rallentare la sua marcia fu la resistenza che trovò a Forte di Bard, costretto a capitolare, [Continua]

loading...

Vacanze con i nonni e… mamme gelose

nonni-nipoti-mare

© Monkey Business Images | Dreamstime.com

“Io non manderei mai mia figlia al mare con i nonni. Non è che non mi fidi (forse anche). Ma, sono sincera: è che sono gelosa. La mia paura è che si affezioni troppo a loro.”
“L’anno scorso mio figlio è andato a mare con i nonni e quando nel weekend io e mio marito siamo andati a trovarlo ci ha appena salutato e poi è corso via a giocare.” [Continua]

loading...

Un tuffo con i pinguini a due passi da Torino

Un bagno con i pinguini sudafricani? No, non dovete fare migliaia di chilometri per provare questa emozione: vi basta andare a Zoom, il primo bioparco immersivo italiano, a pochi passi da Torino. Un parco che non ha reti, gabbie e cancelli, ma vasche d’acqua e barriere naturali e dove gli animali vivono in semilibertà, in ambienti che riproducono il loro habitat naturale. [Continua]

loading...

In vacanza con i nipoti

Estate uguale vacanze. Certo, ma… quando mamma e papà lavorano, e  le scuole (dell’infanzia, primaria, ma anche media) sono chiuse, come si fa? Beh, questo è proprio il momento dei nonni, che possono approfittarne per godersi i nipoti e portarli per qualche giorno via dall’afa delle città.
Una tendenza molto diffusa, e confermata anche dai dati statistici: in estate, 1 000 000  di nonni, in Italia, porta in vacanza 1 700 000 nipoti!
Si tratta non solo di una bella responsabilità (e fatica), ma anche di un’opportunità da cogliere al volo, che ci permette di rendere più profondo il rapporto con i nipoti con un surplus di complicità e di esperienze condivise in una situazione, come quella delle vacanze, di maggiore relax e con più tempo a disposizione.

[Continua]

loading...

Lontre, squali, pinguini… benvenuti all’Acquario di Cattolica!

Le star più amate sono loro: le lontre dalle piccole unghie orientali, le più piccole del mondo, con il loro corpo affusolato, la folta pelliccia e il musetto vispo. Impossibile non innamorarsene; eppure, sono solo una delle tante specie che è possibile ammirare nel “percorso giallo” dell’Acquario d Cattolica (Rimini), il più grande dell’Adriatico. [Continua]

loading...

Fano, Carnevale con sfilate e dolcetti

Carnevale-di-Fano---PinocchioSecondo la leggenda, il Carnevale di Fano (Pesaro Urbino) è il frutto della riconciliazione di due delle famiglie più importanti della città, i Del Cassero e i Da’ Carignano, e risale al Medioevo. Le prime testimonianze scritte di questo Carnevale risalgono al 1347, ma veniva festeggiato anche prima e già nel 1450 comprendeva un palio tra asini e cavalli, al termine del quale il vincitore lanciava agli spettatori dei dolcetti al miele. Una tradizione che si è mantenuta nel tempo e che continua ancora oggi, con il lancio di caramelle e cioccolatini dai carri allegorici. [Continua]

loading...

Acireale, il Carnevale più famoso della Sicilia

In origine ad Acireale (Catania) il Carnevale non era festeggiato con sfilate di carri, ma con vere e proprie battaglie e base di uova marce e degli agrumi di cui è ricca la Sicilia. Ma già all’inizio del Seicento quest’usanza venne proibita, perché provocava feriti e danni.
Certo però non si smise di festeggiare il Carnevale; si trovarono dei modi più gentili per farlo. [Continua]

loading...

Il presepe vivente di Civita di Bagnoregio

Ogni anno a Civita di Bagnoregio (Viterbo), uno dei borghi più belli d’Italia, va in scena un suggestivo presepe vivente. Un presepe da “conquistarsi” attraversando il lungo ponte pedonale, [Continua]

loading...

Il presepe di Greccio

Una grotta con una mangiatoia, un bue e un asinello, verso la quale accorrevano da ogni parte gli abitanti del contado: ecco il primo presepe, voluto da San Francesco a Greccio (Rieti) nel 1223 per rievocare con persone e animali la Natività di Betlemme.
In ricordo di questo avvenimento, in questo piccolo borgo medievale affacciato sulla Valle Reatina e adagiato  tra i boschi dei  monti Sabini si tiene ogni anno una rievocazione storica che riproduce con personaggi in costume e suggestive ambientazioni gli avvenimenti di quel lontano 1223. [Continua]

loading...

Vipiteno: la magia del Natale nel cuore delle Dolomiti

Il profumo di cannella, zenzero e spezie, è quello dei biscotti fatti in casa e del vin brulé; la luce è quella delle casette di legno addobbate che si susseguono nelle vie centrali del paese e del grande albero di Natale carico di decorazioni che domina la piazzetta; i suoni sono quelli delle tradizionali musiche natalizie. Siamo a Vipiteno (BZ), uno dei borghi più belli d’Italia, importante fin dall’antichità per le sue miniere d’argento e oggi diventata il fulcro di una regione turistica tra le più incantevoli delle Alpi, che a Natale  ospita uno dei più famosi mercatini tradizionali dell’Alto Adige. [Continua]

loading...