Noi Nonni

Dove andare in gita con tutta la famiglia

Scopri le mete per gite, viaggi e visite in questa regione oppure selezionane un'altra dalla mappa qui sotto.

Un tuffo con i pinguini a due passi da Torino

Un bagno con i pinguini sudafricani? No, non dovete fare migliaia di chilometri per provare questa emozione: vi basta andare a Zoom, il primo bioparco immersivo italiano, a pochi passi da Torino. Un parco che non ha reti, gabbie e cancelli, ma vasche d’acqua e barriere naturali e dove gli animali vivono in semilibertà, in ambienti che riproducono il loro habitat naturale. [Continua]

loading...

In vacanza con i nipoti

Estate uguale vacanze. Certo, ma… quando mamma e papà lavorano, e  le scuole (dell’infanzia, primaria, ma anche media) sono chiuse, come si fa? Beh, questo è proprio il momento dei nonni, che possono approfittarne per godersi i nipoti e portarli per qualche giorno via dall’afa delle città.
Una tendenza molto diffusa, e confermata anche dai dati statistici: in estate, 1 000 000  di nonni, in Italia, porta in vacanza 1 700 000 nipoti!
Si tratta non solo di una bella responsabilità (e fatica), ma anche di un’opportunità da cogliere al volo, che ci permette di rendere più profondo il rapporto con i nipoti con un surplus di complicità e di esperienze condivise in una situazione, come quella delle vacanze, di maggiore relax e con più tempo a disposizione.

[Continua]

loading...

Fano, Carnevale con sfilate e dolcetti

Carnevale-di-Fano---PinocchioSecondo la leggenda, il Carnevale di Fano (Pesaro Urbino) è il frutto della riconciliazione di due delle famiglie più importanti della città, i Del Cassero e i Da’ Carignano, e risale al Medioevo. Le prime testimonianze scritte di questo Carnevale risalgono al 1347, ma veniva festeggiato anche prima e già nel 1450 comprendeva un palio tra asini e cavalli, al termine del quale il vincitore lanciava agli spettatori dei dolcetti al miele. Una tradizione che si è mantenuta nel tempo e che continua ancora oggi, con il lancio di caramelle e cioccolatini dai carri allegorici. [Continua]

loading...

Il presepe di Greccio

Una grotta con una mangiatoia, un bue e un asinello, verso la quale accorrevano da ogni parte gli abitanti del contado: ecco il primo presepe, voluto da San Francesco a Greccio (Rieti) nel 1223 per rievocare con persone e animali la Natività di Betlemme.
In ricordo di questo avvenimento, in questo piccolo borgo medievale affacciato sulla Valle Reatina e adagiato  tra i boschi dei  monti Sabini si tiene ogni anno una rievocazione storica che riproduce con personaggi in costume e suggestive ambientazioni gli avvenimenti di quel lontano 1223. [Continua]

loading...

Vipiteno: la magia del Natale nel cuore delle Dolomiti

Il profumo di cannella, zenzero e spezie, è quello dei biscotti fatti in casa e del vin brulé; la luce è quella delle casette di legno addobbate che si susseguono nelle vie centrali del paese e del grande albero di Natale carico di decorazioni che domina la piazzetta; i suoni sono quelli delle tradizionali musiche natalizie. Siamo a Vipiteno (BZ), uno dei borghi più belli d’Italia, importante fin dall’antichità per le sue miniere d’argento e oggi diventata il fulcro di una regione turistica tra le più incantevoli delle Alpi, che a Natale  ospita uno dei più famosi mercatini tradizionali dell’Alto Adige. [Continua]

loading...

In Val Vigezzo, a tu per tu con gli spazzacamini

Il Museo dello spazzacamino

In Val Vigezzo, quella degli spazzacamini è una tradizione molto antica. Risale al 1300, ed era tanto radicata e diffusa che nel 1500 la valle era indicata sulle carte geografiche con il nome di “Valle degli Spazzacamini”. [Continua]

loading...

Foligno e la Giostra della Quintana

Un’ampia piazza su cui si fronteggiano un Duomo dalle sobrie forme romaniche e un Paazzo Comunale più volte rimaneggiato nei secoli: ecco il cuore di Foligno, una delle poche città umbre a sorgere in pianura. [Continua]

loading...

Olimpiadi… in giardino!

Cominciano le Olimpiadi e… noi nonni siamo prontissimi! No, non solo a sederci davanti alla televisione per fare il tifo per i nostri atleti, ma ad organizzare delle gare con i fiocchi in giardino, insieme ai nostri nipotini! E sono Olimpiadi in grande stile, con tanto di medaglie, di fiaccola olimpica, di cerimonia di apertura e, naturalmente, di gare. Certo, bisogna spendere un po di tempo per la preparazione, ma anche questo fa parte del gioco. Così, le Olimpiadi non saranno non solo uno spettacolo, e magari i nipotini scopriranno una passione per lo sport praticato che non immaginavano di avere. E chi sa che, da questi giochi con i nonni non nascano i campiono di domani!

[Continua]

loading...

Girandole, che passione!

Per cominciare a far festa… prima che la festa cominci, dedicate qualche ora, insieme ai bambini, a preparare tante girandole colorate.
Per realizzarle basta poco: della carta adesiva,qualche cannuccia, colla… E poi, una volta pronte, potete metterle in un vaso, per dare un tocco di allegria alla tavola, e regalarle ai piccolo ospiti, come premio per qualche gioco o, semplicemente, come ricordo del bel pomeriggio passato insieme. [Continua]

loading...

Una miniera del cuore della Valle d’Aosta

Una miniera che per secoli si è identificata con la storia stessa della Valle d’Aosta, formando non solo una delle maggiori risorse della regione, ma plasmando anche la vita e il destino di generazioni di valligiani: è questa la miniera di ferro di Cogne, sfruttata per più di cinque secoli e chiusa definitivamente solo nel 1979. [Continua]

loading...