A Siracusa, appuntamento con Archimede!

Tutti abbiamo studiato, sui banchi di scuola, il principio che porta ancora oggi il suo nome, come tutti conosciamo gli aneddoti, forse leggendari, della vita di Archimede, il matematico, ingegnere, fisico e inventore siracusano vissuto tra il 287 e il 212 a.C.: l’”eureka!” con cui salutò la scoperta del famoso principio; la trionfante frase “datemi un punto d’appoggio e solleverò la Terra” che pronunciò dopo essere riuscito a spostare da solo, con  una macchina di sua invenzione, una nave pesantissima; gli specchi ustori con i quali incendiava le navi romane che assediavano Siracusa.

Oggi, ad Archimede e alle sue geniali intuizioni la sua città natale ha dedicato un museo, l’Arkimedeion, inaugurato nel dicembre del 2011. Non un museo qualunque, però, ma un museo vivo in cui toccare con mano le intuizioni e le scoperte di uno dei massimi scienziati dell’antichità, interagendo, partecipando, sperimentando. Un museo multimediale, dunque, concepito proprio per una divulgazione scientifica accessibile anche ai bambini e ai ragazzi che possono mettersi in gioco apprendendo dall’interazione e focalizzando l’attenzione sui fenomeni naturali dalla cui osservazione Archimede è partito per la scoperta dei suoi principi.

La visita ad Arkimedeion quindi è un’esperienza entusiasmante, in cui non solo si vede, ma… si fa! Qualche esempio? I visitatori possono  muovere lungo un piano inclinato un pesante modello di nave greca sfruttando una vite senza fine  che agisce insieme a una ruota dentata, proprio come fece Archimede per varare una grande nave; possono sperimentare il principio di idrostatica scoperto dal matematico immergendo in un liquido tre oggetti dello stesso peso, ma di forma diversa; possono verificare la traiettoria e la parabola di proiettili lanciati da una catapulta, come fece Archimede, o comprendere come funzionavano gli specchi ustori…

Il museo è organizzato in quattro sezioni: macchine per la guerra e la pace, matematica e geometria, fisica statica e idrostatica, un planetario. Argomenti “duri”, che potrebbero far ritrarre spaventato chi non si sente particolarmente preparato nelle scienze; eppure, la scelta fatta dal team scientifico che ha curato il museo rende facilmente comprensibili e perfino divertenti anche i concetti più astratti e difficili, grazie agli audiovisivi ricchi di animazioni che illustrano in maniera semplice e coinvolgente i temi trattati, e, soprattutto, alle macchine che ognuno può “manovrare” per sperimentare in prima persona.  Un approccio in grado di catturare l’attenzione anche dei bambini e dei ragazzi più “distratti”, che non potranno non restare affascinati dalla ricchezza di intuizioni e di scoperte del genio poliedrico di Archimede.

 

Informazioni: ArkimedeionPiazza Archimede 11 – Palazzo Pupillo  – 96100 Siracusa
Tel. 0931 61121 – 392 9928351 – arkimedeion@agorasophia.itwww.arkimedeion.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.