Giocare con le parole: la scatola delle sillabe

Ecco un gioco didattico divertente, adatto ai bambini della scuola primaria… ma anche più grandi, e che piace anche a noi adulti! Consiste nel creare il maggior numero possibile di parole partendo da sillabe date.
Necessita di un po’ di preparazione, ma poi, una volta pronto il materiale, si può giocare tantissime volte, anche con delle varianti.
Non occorre materiale difficile da trovare, solo c’è bisogno di un po’ di pazienza per creare i talloncini. Se però ci facciamo aiutare dai bambini, anche questo entrerà a far parte del gioco!

Il gioco è adatto a bambini da 6 anni in su. Si può giocare anche in gruppo, ma secondo noi è meglio non superare i 4 giocatori (al limite, si possono dividere i bambini in gruppi di 4); naturalmente più aumenta il numero di giocatori, più deve aumentare il numero di sillabe da avere a disposizione.

Che cosa serve

  • Una scatolina (di cartone, di latta… naturalmente di riciclo!)
  • Carta colorata (noi abbiamo usato la carta da disegno)
  • Forbici
  • Pennarelli

Come si fa

  • Prima di tutto, bisogna preparare il materiale: tante tessere, su ognuna delle quali è scritta una sillaba.
  • Decidete la forma che volete dare alle tessere. Noi abbiamo scelto una forma rotonda e l’abbiamo tracciata con l’aiuto di un portauovo (ae ci facciamo aiutare dai nipotini, dobbiamo prevederne uno per bambino).
  • Ritagliate le tessere che avete disegnato, quindi su ognuna scrivere una sillaba. Tenete presente che il gioco è tanto più divertente quante più sillabe si hanno a disposizione. Potete anche creare dei doppioni di sillabe, in modo da averte più possibilità di comporre parole.
  • Con i bambini più piccini, delle prime classi della scuola primaria, è bene magari scegliere le sillabe più facili, per esempio quelle che non dividono io gruppi di lettere; poi, man  mano che crescono, si può aumentare il numero delle sillabe a disposizione per il gioco.

Come si gioca

  • Al via, ogni giocatore pesca dalla scatola (senza guardare!) un certo numero di tessere. Con queste deve comporre il maggior numero di parole entro un tempo dato (per esempio, 3 minuti).
  • Con i bambini più piccini è possibile limitare il numero di tessere (per esempio, 8); poi, man mano che crescono, anche il numero delle tessere a disposizione può aumentare.
  • Vince il bambino che ne compone di più (ma corrette!).

Con i bambini più grandi, si possono introdurre delle varianti che aumentano il grado di difficoltà. Per esempio, un giocatore compone una parola senza farla vedere agli avversari; quindi scompone le sillabe e gli altri devono indovinare quale parola ha composto. Vince chi la indovina per primo.

 

Trovi altri giochi con le sillabe anche a questi link:
Il gioco della sillaba finale
Il gioco dell’oca delle sillabe

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *