Gite con i bambini – In bicicletta lungo il Villoresi

Lainate-sentiero-lungo-il-VilloresiChe magia, la primavera! Ci regala lunghe giornate tiepide, ma non ancora così calde da scoraggiare qualsiasi attività all’aria aperta nelle ore centrali delle giornata. E allora, perché non organizzare una gita con i bambini? Se siete di Milano, ecco un itinerario appena “fuori porta”, adatto a tutti, lungo il canale Villoresi.

Il Villoresi è uno dei canali creati alla fine dell’Ottocento che partono dal Ticino per gettarsi nell’Adda dopo un percorso di ben 86 chilometri. E lungo questo percorso sono numerosi i tratti in cui è costeggiato da una piacevole stradina sterrata da percorrere a piedi o in bicicletta.
Uno dei tratti più piacevoli è quello della città di Lainate: una strada facile da percorrere perché tutta in pianura, ombreggiata e da cui si accede anche a parchetti attrezzati con giochi per i bambini e con percorsi vita per i più sportivi. Una pista sicura perché in questo tratto non attraversa strade trafficate e, in particolare nel weekend, è frequentata da tante famiglie.
Quindi, è una meta perfetta per una passeggiata, a piedi o in bicicletta, la domenica! Ci sono diversi punti di accesso alla pista ciclabile, anche dal centro di Lainate, e il percorso si snoda, facile e piacevole, fino al vicino paese di Garbagnate, dove volendo è anche possibile prendere il treno: il sentiero infatti finisce vicino alla stazione delle Ferrovie Nord.
Per informazioni sulla pista ciclabile del Villoresi, potete consultare questo sito: www.saltainsella.it/Villoresi

Lainate-Villa-Litta-fontana-di-GalateaA Lainate, però, fate una sosta a Villa Litta. Non potete mancarla: l’ingresso posteriore della villa si apre proprio sul sentiero che costeggia il canale, e la riconoscete per il grande parco ben curato e per la fontana settecentesca di marmo bianco ornata dalla scultura di Galatea.
Il vero gioiello della villa è il Ninfeo, costruito alla fine del Cinquecento, con le sue stanze decorate in modo da farle sembrare delle grotte e ornate di statue e mosaici, e con i sorprendenti giochi d’acqua, una delle meraviglie dell’ingegneria idraulica del tempo.
Lainate-Villa-Litta-NinfeoAlle sue spalle c’è poi la villa vera e propria, che si apre con uno scenografico ingresso sulla piazza principale di Lainate. Una villa che vale una sosta, ma anche una visita più approfondita, con una guida che racconta la sua storia. E in questa stagione ne vengono organizzate quotidianamente (trovate tutte le informazioni a questo link: www.amicivillalitta.it)!

Ma poi, se volete fare una sosta con i bambini, per mangiare qualcosa (a meno che non vi siate portati il pranzo al sacco), ma anche per un ottimo gelato artigianale fatto con latte fresco e “locale”, ecco l’indirizzo: la Latteria Agricola di Lainate (www.latteriagricola.it).
È un’antica fattoria che negli anni si è ampliata e specializzata, mantenendo il suo cuore produttivo legato in particolare all’allevamento, ma diventando anche un agriturismo davvero a misura di bambini. Che qui trovano un parco giochi attrezzato con dondoli, altalene, scivoli e una struttura per arrampicarsi, ma anche un percorso molto ben organizzato per conoscere gli animali della fattoria, con tanto di cartelli sui quali sono annotati i nomi scientifici, che cosa mangiano, l’habitat.
Lainate-Agricola-mungitura-capreE poi c’è la stalla con le caprette e le mucche e si può perfino assistere alla mungitura, ogni giorno alle 17,00 (anche alle 6,30 del mattino, a dire il vero, ma solo per nonni davvero coraggiosi… e vicini!). E c’è un ristorante che a pranzo offre un ricco buffet con tante specialità prodotte in loco, compresi gli squisiti gelati fatti con il latte appena munto.
Insomma, dopo la passeggiata c’è di che passare qui il resto del pomeriggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.