Favole per bambini – La volpe e l’uva (Esopo)

Una celebre favola di Esopo raccontata ai bambini.

Gli iscritti hanno ricevuto questa fiaba in formato PDF, da scaricare e stampare, allegata a una newsletter di noinonni.it. Unendola alle altre, possono così formare il libro delle fiabe e delle storie di NoiNonni®.
Per ricevere la newsletter, iscriviti cliccando su questo link: 
iscriviti-alla-newsletter-di-noinonni
Se vuoi ricevere anche tu questa favola in formato PDF, scrivici a 
info.noinonni@gmail.com: te la invieremo!

Un giorno una volpe usci di buon mattino per procurarsi qualcosa da mangiare. Gira e giura nel bosco, però, non trovò proprio nulla da mettere sotto i denti, mentre i morsi della fame cominciavano a farsi sentire… Allora si allontanò leggermente dal folto degli alberi, avventurandosi tra i campi coltivati che circondavano il paese. Sperava così di trovare qualcosa da mettere sotti i denti. E infatti ecco qui: una vigna con tanti bei grappoli d’uva. I grappoli pendevano dai tralci in alto, dove i raggi del sole arrivavano caldi e luminosi, facendoli maturare.

La volpe si guardò intorno con aria furtiva: bene, il contadino non era in vista! Allora si avvicinò al tralcio da cui pendevano i grappoli più belli, succosi e pieni, e decise che era giunto il momento per prenderne uno.
Fece un bel salto, con la bocca già aperta per afferrarlo, ma… ahimè, il grappolo era troppo in alto, e la volpe ricadde a terra a bocca asciutta.
Riprovò ancora, e questa volta prese la rincorsa, ma ancora una volta non riuscì a raggiungere il grappolo. Ma non si arrese: continuò così, a correre e a saltare, ma senza riuscire ad afferrare l’uva.
Alla fine, sfinita e ancora più affamata, decise di guardarsi intorno per vedere se nella vigna c’erano altri grappoli che crescevano più in basso, ma purtroppo erano tutti fuori della sua portata.

Al momento di rinunciare definitivamente a ogni tentativo, la volpe diede un’ultima occhiata al grappolo dicendo: – Meglio così! A noi volpi l’uva acerba non piace proprio!
Quindi girò le spalle e tornò nel bosco per continuare lì la ricerca di qualcosa da mangiare più facilmente raggiungibile.

La morale della favola? Spesso le persone fingono di disprezzare quello che non possono ottenere!

 

Trovi altre favole classiche da raccontare ai bambini anche a questi link:
Il cavallo e l’asino
Il leone e il topo riconoscente
Il topo di campagna e il topo di città
La volpe e la cicogna
La lepre e la tartaruga
La rana e il bue
Pierino e il lupo
Il corvo e la volpe
Il vento e il sole
Il vecchio leone e la volpe furba

1 commento su “Favole per bambini – La volpe e l’uva (Esopo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *