Il gioco della pignatta… ad acqua

D’estate, c’è qualcosa di più divertente, per i bambini, che giocare con l’acqua? E allora, lasciamoglielo fare! Anzi, organizziamo per loro questo gioco divertente: il classico gioco della pignatta, ma… ad acqua, perfetto se avete a disposizione in giardino o da organizzare al parco, per un gruppo di bambini.
Naturalmente prima di iniziare questo gioco fare indossare a tutti i costumi da bagno!

Età consigliata: dai 5 anni

Che cosa serve

  • Palloncini colorati
  • Piccoli regalini
  • Una corda
  • Un bastone (un manico di scopa o qualcosa di simile)
  • Un fazzoletto

Come si fa

  • Prima di tutto, preparate i palloncini. Il loro numero dipenderà dal numero dei bambini. Infilate in alcuni qualche piccolo regalino (attenzione: deve essere “water-proof”); quindi riempiteli tutti con acqua.
  • Stendete una corda tra due supporti (possono essere i rami di un albero, una staccionata…). Per l’altezza, regolatevi su quella die giocatori: devono essere abbastanza in alto da poter essere raggiunti con il bastone.
  • Legate a questa corda i palloncini, a una certa distanza l’uno dall’altro.
  • Ora fate una conta per stabilire quale bambino darà il primo a cimentarsi con il gioco.
  • Con il fazzoletto, bendate il bambino estratto. Fate disporre gli altri a una certa distanza dalla corda con i palloncini.
  • Quindi guidate il bambino vicino alla fila di palloncini, fatelo girare una volta su se stesso e date il via al gioco. Il bambino deve colpire con il bastone un palloncino, guidati, se necessario, dalle indicazioni dei suoi compagni (più a destra, più a sinistra…).
  • Quando il primo bambino ha rotto un palloncino, con la conseguente “doccia” e il contorno di risate,  tocca al secondo. E così via finché tutti i bambini non si sono cimentati… o finché i palloncini non sono finiti.

Trovi altri giochi estivi per bambini anche a questi link:
Due giochi da fare con l’acqua (riempiamo la bottiglia – La corsa dei secchielli)
Due giochi da fare in spiaggia (La torre – L’acchiappa-pesci)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *