Un appassionante incontro con i racconti/fiaba giapponesi

Sette antichi racconti giapponesi: in un libro raffinato rivive la tradizione degli “otogibanashi”, i racconti-fiaba giapponesi.

Non solo Manga. Ai nostri ragazzi, a sentir parlare del Giappone vengono in mente i manga che la TV propone a ripetizione e di cui si nutrono. Eppure, come sappiamo, quella giapponese è una cultura antichissima, che ha una lunga tradizione letteraria. Una tradizione diversa dalla nostra, ma piena di poesia, con racconti per bambini ricchi di immagini sorprendenti e inusuali e con una morale sottile, talvolta difficile da cogliere, ma che parla sempre dell’equilibrio tra l’uomo e il mondo naturale.

A proporceli è un bellissimo libro di Fabrizio Sandretto, Sette antichi racconti giapponesi (Voglino editrice). Un libro raffinato, ma a misura di bambino, in cui il piccolo (o grande) lettore incontrerà tanti animali – orsi, tigri, serpenti, corvi… – in contesti lontanissimi da quelli a cui siamo abituati nella nostra tradizione favolistica occidentale. Animali compassati, vicende descritte con minuzia, nei dettagli, con una forte attenzione ai particolari. Il denominatore comune di tutti questi “otogibanashi” (il nome giapponese di questi racconti-fiaba) è l’insegnamento che li sottende, quello di accettare la propria sorte con compostezza, senza compiangersi. Un insegnamento che naturalmente vale per gli animali ma soprattutto per gli uomini, i veri protagonisti dei racconti.

A raccoglierli, e raccontarli per noi, Fabrizio Sandretto, cieco dalla nascita, maestro di pianoforte e concertista, ma anche traduttore dal giapponese, dal tedesco e dall’inglese.  E a impreziosire il libro ci sono i ritrovamenti xilografici di Enzo Bartolone, conoscitore e appassionati collezionista dell’arte giapponese, per un libro da regalare sì ai bambini (a partire dai 9 anni), ma soprattutto da assaporare noi.

Fabrizio Sandretto, Sette antichi racconti giapponesi, Voglino editrice, 16,00 €

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *