Il midori, una pratica cartelletta porta-agenda


Conoscete il midori? Si tratta di un’”invenzione” giapponese (anche il nome lo è!): una pratica copertina in cui inserire, grazie a un semplice sistema di elastici, la vostra agendina, un quadernino per appunti, una rubrica telefonica… o quello che volete!

Noi lo abbiamo realizzato in una simpaticissima serata tra amiche, nello spazio Dimensione donna di Lainate. La nostra “maestra” è stata Valeria Fossati, che ha preparato tanti materiali e ci ha guidato nella realizzazione. Ecco come abbiamo fatto.

Occorrente

  • Un foglio di gomma crepla (detta anche fommy, o gomma eva)
  • Un foglio di carta colorata. Potete scegliere tra vari tipi di carta, a patto che siano piuttosto resistenti e non troppo leggere. Per esempio, carta per rivestire i libri, carta cotone, carta di gelso, carta di riso, stone paper…
  • Colla di riso o colla spray (sono le più indicate; la colla di riso ha il vantaggio che, una volta asciutta, è trasparente. In alternativa, potete usare la colla vinilica, anche se è un po’ troppo liquida e dovete stare attenti a non bagnare eccessivamente la carta)
  • Colla forte tipo attak (facoltativa)
  • Un elastico colorato lungo circa 80 cm
  • 7 occhielli del diametro di circa 0,5 cm
  • 2 charms oppure 2 piccoli ciondoli
  • Un piccolo martelletto
  • Un punteruolo (oppure delle forbici appuntite)

Come si fa

  • Prima di tutto, prendete il foglio di gomma crepla e ritagliatelo portandolo al formato A4. Tagliate via i quattro angoli del foglio per arrotondarli (potete usare una moneta come guida per il taglio).
  • Fate la stessa operazione anche con il foglio di carta colorata.
  • Ora prendete un altro pezzetto di gomma crepla e fate la stessa operazione: ritagliatelo, portandolo alla misura di 8×5 cm, quindi tagliate via gli angoli.
  • Fate lo stesso con un altro pezzo della carta che avete scelto.
  • A questo punto, bisogna incollare le parti insieme. Con un pennello piatto stendete sulla gomma crepla un sottile strato di colla, quindi fatevi aderire la carta, stendendola bene e passandoci sopra con il dorso della mano per evitare che si formino bolle d’aria.
  • Aspettate che la colla sia ben asciutta.
  • Ora, con un punteruolo (oppure con la punta delle forbici), create i buchini per gli occhielli. Attenzione a non fare buchi dal diametro troppo grande!
    Dovete farli al centro del lato lungo del midori, uno proprio in mezzo e altri 4, due in alto e due in basso, a 1 cm dal bordo e a 1,5 cm l’uno dall’altro.
  • Fate due buchini anche alle due estremità del lato lungo del pezzo di carta crepla rivestita di 8 x 5 cm che avete preparato.
  • Inserite nei buchini gli occhielli e con un piccolo martelletto appiattiteli per fissarli bene.
  • A questo punto potete passare a inserire l’elastico. Partite dall’interno e fatelo passare in uno degli occhielli in alto; inserite un charm o un ciondolino, quindi fatelo passare nell’occhiello accanto, sempre in alto, dall’esterno verso l’interno. Tiratelo e fatelo uscire dall’occhiello corrispondente in basso; quindi fatelo rientrare nell’occhiello accanto, sempre in basso.
  • Ora tagliate l’elastico in eccesso, calcolando di lasciarne un po’ per fare un nodo, e annodate le due estremità dell’elastico. Osservate le immagini in basso per comprendere facilmente in che modo vanno posizionati gli elastici
  • Inserite nel pezzo di elastico che vi è rimasto il piccolo pezzo di gomma crepla rivestito di carta che avete preparato; inserite anche l’altro ciondolo, quindi ripiegate a metà l’elastico e fatelo passare nell’occhiello che avete creato al centro del midori. Fate un nodo anche qui, calcolando bene la lunghezza che vi serve.
  • Se volete, potete fissare bene i due nodi con una goccia di attack, per evitare che si sleghino.

A questo punto, il vostro midori è pronto. Potete decorarlo incollandoci sopra quello che volete.
Noi abbiamo realizzato delle decorazioni con dei ritagli di gomma crepla fustellati con le sagome portate dalla nostra maestra Valeria, ma voi… scatenate la fantasia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *