Al Muba, natura a misura di bambino

Una grande sfida. È quella della mostra “Natura. Giocare e scoprire la natura con occhi nuovi” allestita al MUBA, il Museo dei Bambini di Milano.
La sfida è stata quella di “affrontare un tema complesso come quello della natura e declinarlo all’interno di un luogo chiuso”, come dice Barbara Merati, direttore creativo del Muba. Ed è una sfida pienamente vinta.

La mostra, naturalmente tutta a misura di bambino, si articola in quattro diverse postazioni di gioco, ognuna dedicata a un tema preciso e capace di far fare ai piccoli visitatori attività ed esperienze che non possono trovare in una situazione naturalistica “tradizionale”.

“Il prato smisurato” è una postazione dedicata al concetto di spazio. Si tratta di un prato “fuori scala” dove si “nascondono” animali e vegetali in tre dimensioni differenti. Un prato che cambia aspetto: i bambini infatti possono scegliere gli elementi con cui giocare e dove posizionarli, e in questo modo sperimentano i suoi cambiamenti.

“Il giardino incartato” invece permette di giocare con le forme presenti in natura: la linea, il cerchio, la raggiera e la spirale sono forme che tornano in diversi elementi naturali e che qui i bambini possono esplorare con le mani, con gli occhi e con tutto il corpo giocando con strutture di carta di grandi dimensioni.

Passando nella “Camera delle meraviglie” i bambini possono poi esplorare il concetto di materia giocando con i materiali e gli oggetti presenti in questo ambiente, mentre in “Il paesaggio di passaggio” possono compiere un percorso nel quale scoprono come in natura esistano diverse e possibili sfumature dei colori naturali.

Come sempre, il Muba si conferma una grande risorsa per i bambini di Milano, e un luogo dove portare i nipotini per pomeriggi all’insegna del gioco e della scoperta.

Informazioni: la mostra è adatta a bambini da 2 a 6 anni
www.muba.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *