La pecorella di cartone e ovatta

Certe volte basta l’interno di un rotolo di carta igienica. E, naturalmente, tanta creatività. Quella di Maria, una bambina che la sua mamma definisce “un vulcano” e che è capace di inventare da sola, e con pochissimi materiali, oggetti e giochi stupendi. Come questa pecorella, fatta con quello che ha trovato in casa; anzi, anche adattando quello che trovava in casa. Per fare il vello, cercava infatti la classica ovatta, ma poi ha trovato solo i dischetti di ovatta struccante della sua mamma. Ed eccola qui!

Che cosa serve

  • 2 interni di rotoli di carta igienica
  • Ovatta (come dicevamo, Maria ha usato dischetti di ovatta, di quelli per struccare, ma va bene anche la semplice ovatta in pacchi)
  • Forbici
  • Colla vinilica
  • Pennarelli

Come si fa

  • Prima di tutto, bisogna fare la testa della pecora.  Prendete un interno di un rotolo di carta igienica e circa a metà della lunghezza ritagliatelo tutto intorno per i due terzi della circonferenza.
  • Inserite il semicerchio che avete ottenuto nella parte che non è stata ritagliata per fare il muso della pecora e con un pennarello tracciate un puntino lì dove dovrete disegnare la bocca.
  • Estraetelo di nuovo e disegnate la bocca nel posto che avete indicato con il puntino. Quindi disegnate anche gli occhi.
  • Ora inserite nuovamente il semicerchio nel cerchio di cartone e fissatelo su un interno di rotolo di carta igienica: la sagoma della pecora è pronta.
  • A questo punto, non vi resta che completarla ritagliando i dischetti di ovatta e incollandoli al posto giusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *