Noi Nonni

Commenti

  1. Cristina ha detto:

    E’ sconvolgente pensare che delle maestre convochino una mamma per un motivo così banale. Immagino come tutto ciò abbia potuto far sentire il bambino sbagliato e inadeguato e come possa viverlo come un trauma.

  2. gabriele ha detto:

    Sono un maestro uomo di scuola dell’infanzia, penso che quelle maestre debbano cambiare lavoro, vogliono privare quel bambino di vivere la sua infanzia proponendo stereotipi insensati, probabilmente perché proprio loro si sentono inadeguate e proiettano le loro nevrosi sui bambini. Se avessi delle colleghe così cambierei scuola.

  3. Joi ha detto:

    Gent. Dott., ho un bimbo di 4 anni che gioca con bambole e anche con i giochi da maschi; però mi dice che è femmina oppure che diventerà una femmina. Non so che fare:come comportarmi con lui????

    • Annalisa Pomilio ha detto:

      Gentile lettrice,
      grazie per essersi rivolta a noi.
      Come ha scritto la dottoressa Arenella nell’articolo, l’identità sessuale è un percorso complesso e lungo, che si forma nel giro di diversi anni.
      In ogni caso, non è possibile rispondere a una domanda così delicata da lontano, senza avere tutti gli elementi che possano permettere un parere davvero circostanziato. Il nostro consiglio è di parlarne con il pediatra, che saprà consigliarla sicuramente per il meglio indicandole anche, se è il caso di rivolgersi a uno psicologo della sua zona.
      Tanti cari auguri per il bimbo e per tutta la sua famiglia
      Annalisa Pomilio
      redazione di noinonni.it
      Tanti

Lascia un commento

*