Noi Nonni

6-7 anni – Esercitiamoci con addizioni e sottrazioni

Ed eccoci, quasi alla fine dell’anno scolastico, ad affrontare con i nostri nipotini le prime addizioni e sottrazioni.
Noi siamo con voi, con questa scheda didattica di matematica, adatta ai bambini delle prime classi della scuola primaria e perfetta per esercitarsi con le addizioni e sottrazioni entro il numero 20. [Continua]

Giochi con le parole

GIOCHI-PAROLEEcco una scheda di italiano divertente come un gioco, da proporre ai bambini delle prime classi della scuola primaria: quelli che stanno per finire la prima e quelli che iniziano la seconda. [Continua]

6-7 anni – Ordine alfabetico

Imparare l’alfabeto è facile: basta una filastrocca. Più difficile per i bambini impadronirsi del meccanismo di ricerca delle parole sul vocabolario. Per aiutarli, provate a proporre loro di giocare con questa schedae, che potete scaricare e stampare.

[Continua]

7 anni – Difficoltà ortografiche: C o G?

Bambini alle prese con le prime difficoltà ortografiche della lingua italiana? Niente paura: presto acquisteranno tutta la sicurezza necessaria!
Per aiutarli in questa fase, ecco una scheda da scaricare e stampare per scrivere senza errori, esercitandosi a distinguere correttamente i suoni C e G duri
(-ca, -ga, -co, -go e -cu, -gu).

[Continua]

7 anni – Difficoltà ortografiche: -sce, -sci e -scie

Bambini alle prese con i suoni difficili della lingua italiana? Se li vedete un po’ tentennanti nello scrivere le parole con
-sce-sci e -scie, provate a scaricare e stampare questa scheda, divertente come un gioco, e a farla con loro: vedrete che poi tutto sembrerà più facile! [Continua]

6-7 anni – Primi problemi con addizioni e sottrazioni

Ecco alcuni piccoli problemi… da pollaio! I protagonisti dei semplici quesiti matematici da sottoporre ai bambini con questa scheda sono infatti galline e pulcini. Ma, giocando con loro, i bambini inizieranno a ripassare i processi logici dei primi problemi matematici, da risolvere grazie a semplici addizioni e sottrazioni. Risolvendoli, i piccini che l’anno scorso hanno frequentato la prima classe della scuola primaria  potranno ripassare alcune regole matematiche in vista dell’inizio della seconda classe. [Continua]

8 anni – Le coniugazioni

A quale coniugazione apparterrà il verbo scrivere? E a quale dirmire? Certo, così è facile: basta guardare la desinenza, i famosi -are, -ere e -ire di quando andavamo a scuola noi, ed è fatta. Qualche difficoltà in più i bambini la incontrano quando devono risalire alla coniugazione da una forma verbale diversa dall’infinito (un indicativo, un congiuntivo…). Aiutateli aesercitarsi con questa facile scheda da scaricare e stampare. [Continua]

7 anni – Il doppio e la metà

Una scheda per aiutare i bambini più piccoli a esercitarsi con i concetti di doppio e di metà. Per aiutarli, se sono in difficoltà, partite da esempi pratici, fatti con oggetti di uso quotidiano (le mele, le penne…) e da qui passate a spiegare loro che per ottenere il doppio di un numero bisogna moltiplicarlo per due, mentre per ottenere la metà è necessario dividerlo per due. Pian piano, tutto diventerà semplice!

 

DOWNLOAD – Per scaricare e stampare la scheda, cliccate qui 7 anni – Il doppio e la metà

7 anni – Addizioni in colonna

Quanti pezzi delle costruzioni servono per fare una casa? E se accanto alla casa costruiamo anche un ponte, quanti ce ne vogliono in tutto? Giocando con i bambini è possibile guidarli a un primo ripasso delle addizioni e del calcolo orale.
Per farli esercitare e per cominciare a farli entrare nel “clima” del rientro a scuola, potete però anche proporre loro questa scheda da scaricare e stampare, con addizioni in colonna senza riporto[Continua]

7 anni – Suoni simili: P-B

Una delle difficoltà, per i bambini del secondo anno della scuola primaria, è discriminare tra i suoni simili, come la  P e la B.
Ecco una scheda che è possibile scaricare e stampare, proponendola al bambino per aiutarlo a ripassare queste prime difficoltà ortografiche. Facile come un gioco, può essere  un momento di pausa in questi caldi pomeriggi estivi, perché non dimentichi quello che ha imparato a scuola nei mesi scorsi. [Continua]