Noi Nonni

Un libro per una corretta educazione alimentare

Ho mangiato il Naso del Pupazzo di Neve: un libro capace di incuriosire, con tanti consigli pratici per vivere meglio attraverso una sana alimentazione.

Un libro per bambini? Sì, ma anche un libro per tutti noi, per tutti coloro che, indipendentemente dall’età, vogliono non solo imparare a nutrirsi in modo corretto, ma soprattutto capire quali sono i principi di un’alimentazione corretta.
Il libro di cui parliamo ha un titolo fantasioso, capace di incuriosire: Ho mangiato il Naso del Pupazzo di Neve; l’autrice, Adele Zoppo, è un’endocrinologa che da sempre presta un’attenzione particolare all’alimentazione, nella convinzione che qualsiasi trattamento medico venga potenziato da un’alimentazione adeguata.

Il libro, dicevamo, mette d’accordo bambini e adulti. Infatti se il tono con cui sono presentati i temi e la veste grafica sono sicuramente da bambini – bellissime le illustrazioni di Arnaldo Lanfranchi – , gli argomenti sono trattati con un approfondimento che ne fa una lettura interessante e utilissima anche per noi adulti.

La Zoppo parte da una fiaba che in realtà è una metafora: quella del Re Minestrone, che regna su un reame incantato dove vivono Principesse, Zollettine, Damigelle, Valletti e la Regina Acqua.
Ognuno di questi personaggi favolosi impersona un gruppo di nutrienti: le Principesse sono le proteine, le Zollettine gli zuccheri, le Damigelle le vitamine…
Così, seguendoli passo dopo passo, ci addentriamo in questo regno incantato e facciamo la conoscenza di tutti i sudditi di sua Maestà il Minestrone. Un regno, diciamolo subito, tutto vegetale, anzi vegano, perché l’autrice ritiene che la dieta vegetariana sia la naturale evoluzione di quella dieta mediterranea che è il vanto della nostra cultura alimentare.

Da non perdere le pagine iniziali del libro, dove non solo  viene svelato l’arcano del titolo del libro (si tratta di un aneddoto gustoso che nasce dall’esperienza di medico dell’autrice: andate a scoprirlo!), ma vengono poste la basi, direi “filosofiche”, dei capitoli successivi. Si parte infatti dall’analisi – fatta in modo molto semplice e comprensibile – dei fattori di rischio per alcune delle malattie oggi più diffuse (sovrappeso/obesità, ipertensione, diabete mellito, aterosclerosi… fino al cancro), per arrivare a capire in che modo si possono limitare attraverso un rapporto corretto con il cibo.

Nel capitoli finali, invece, i suggerimenti pratici: la cottura degli alimenti, la distribuzione dei pasti, l’attenzione ai colori (lo sapete che nelle verdure ogni colore corrisponde a proprietà diverse?)…

Un libro utile per tutti: per i nonni che vogliono impostare la propria dieta in modo corretta; per le famiglie che vogliono cercare di “correggere” delle abitudini alimentari sbagliate, dei genitori o dei bambini; per i pre-adolescenti e gli adolescenti, che hanno magari qualche problema di controllo del peso…

 

Adele Zoppo, Ho mangiato il Naso del Pupazzo di Neve (ovvero Briciole di Educazione Alimentare, Albatros editore, € 12

Contenuti suggeriti per te

Lascia un commento

*