“Dumbo” di nuovo al cinema (grazie a Tim Burton!)

Basta un solo nome a farci capire che Dumbo, il film uscito ora nelle sale cinematografiche, non è un semplice rifacimento del classico Disney del 1941. E il nome è Tim Burton, il regista, che ha naturalmente reinventato tutto imprimendo nel film la sua impronta inconfondibile.
Il risultato? Un film per bambini, certo, ma che piace anche agli adulti!

Prima di tutto, non si tratta di un film d’animazione, ma di un film con attori in carne e ossa (o quasi: l’elefantino, naturalmente, è ricreato, con effetti di una naturalezza stupefacente, grazie ai nuovi strumenti della tecnologia).
A cambiare rispetto al film Disney che tutti abbiamo amato è però soprattutto il punto di vista del film: la vicenda di Dumbo, l’elefantino strappato alla sua mamma e che sa volare, è vista attraverso gli occhi dei due bambini, Milly e Joe, anch’essi orfani di madre e figli di un’ex star del circo tornato senza un braccio dalla guerra.

Milly e Joe, incaricati di occuparsi del cucciolo di elefante dalle orecchie smisurate nato nel circo, scoprono che il suo apparente handicap cela in realtà una capacità sorprendente. Quando lo scopre anche l’imprenditore circense Valverde, per Dumbo e per i suoi amici iniziano i problemi!
Naturalmente il film è infarcito di citazioni, che noi adulti non faticheremo a cogliere. Eppure il film incanterà noi, nonostante la nostra “cultura cinematografica” (o forse grazie ad essa?), come incanterà i bambini. Prima di portarli al cinema, però, perché non far vedere loro il cartone animato Disney, per farli entrare nella magia? Doppia sorpresa, doppia emozione, doppio spettacolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *