Una giornata a Mirabilandia

Mirabilandia_iSpeed
L’Ispeed di Mirabilandia

Nonni romagnoli, o nonni in vacanza sulla riviera adriatica: se siete con i nipoti, c’è un posto a cui non potete non dedicare almeno una giornata , ed è Mirabilandia.
Quindi, preparatevi: aspettate magari una giornata un po’ più fresca, di quelle in cui spira un po’ di vento, caricate i nipoti in macchina e andate a Savio, la frazione di Ravenna dove si estende questo parco delle meraviglie, che con i suoi 850.000 metri quadrati di superficie è il più esteso d’Italia.

Qui, la proposta di divertimento è amplissima: ci sono tante attrazioni, per grandi e bambini. Sì, perché il parco promette divertimento a volontà non solo ai più piccoli, ma anche agli adolescenti (e oltre!).
Per i grandi c’è per esempio Master Thai, un primo roller coaster a binario doppio in cui immergersi nella realtà virtuali grazie agli appositi visori per provare le emozioni del percorso a inseguimento nella lotta fra il bene e il male. C’è Katun, una montagna russa in cui si viaggia a 110 chilometri all’ora con le gambe sospese nel vuoto e che, con i suoi 1200 metri, ha il percorso più lungo d’Europa; c’è l’Ispeed, un ottovolante in cui si monta su un treno magnetico che ha un’accelerazione in grado di dare la sensazione di viaggiare alla velocità di un’auto di Formula 1; il Columbia e il Discovery, per provare l’emozione del lancio dello Shuttle… E potemmo continuare.

Le attrazioni per bambini

In giro per Dinoland
In giro per Dinoland

Tutte attrazioni “adrenaliniche”, dunque, ma che sono più adatte ai ragazzi che non ai nonni (almeno, pensiamo noi) e ai bambini.
Per loro invece ci sono altre attrazioni, più tranquille ma capaci di far entrare in mondi ricchi di magia. Per esempio, c’è Dinoland, l’area tematica ispirata al mondo dei dinosauri, con 54 modelli di dinosauri perfettamente riprodotti e attrazioni come un convoglio che sfreccia tra canyon e caverne e che permette incontri faccia a faccia con questi giganti del passato, o il Bicisauro, per volare a bordo di Pterodattili a pedali.
Per i più piccini c’è poi Bimbopoli, ricca di aree verdi, dove è possibile salire su una giostra a cavalli a due piani, esplorare un coloratissimo playground, addentrarsi in una misteriosa “fortezza” ricca di percorsi intriganti, o viaggiare a bordo di un allegro trenino. Ma c’è anche la Casa Matta, una divertente casa parlante dall’aria un po’ buffa che si solleva da terra e porta in alto i suoi visitatori giocando e scherzando insieme a loro. O il Leprotto Express, l’ottovolante per i più piccini, dedicato ai bambini dai 3 anni in su che, in tutta sicurezza, “sfrecciano” in un orto magico tra ortaggi e verdure gigantesche.
Insomma, ce n’è più che abbastanza per una giornata… anzi, per due (almeno!): e infatti con il biglietto di Mirabilandia si può entrare anche io giorno successivo!

E poi c’è Mirabeach!

Mirabeach
Mirabeach

E se poi volete rilassarvi, prendere un po’ di sole e far un tuffo (dopotutto, siete sempre al mare, no?), c’è anche Mirabeach, una vera spiaggia tropicale con palme che arrivano dal Brasile e sabbia bianca finissima che non scotta al sole importata da Sharm el-Sheikh. Un angolo con spiagge, piscine, acquascivoli prati, e insomma tutto quello che ci vuole per una giornata di caldo e di relax.
Anche qui ci sono delle attrazioni, ma se volete potete anche starvene semplicemente a crogiolarvi al sole, facendo un tuffo ogni tanto e tenendo d’occhio i bambini che giocano.

E, a proposito, una dritta per voi nonni digitali: il biglietto, online, costa di meno!

 

Informazioni: www.mirabilandia.it

 

Ecco alcune immagini delle attrazioni di Mirabilandia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.