In visita al Museo delle carrozze d’epoca di Roma

museo-delle-carrozze-depoca-romaAh, il mondo che andava in carrozza, che fascino! Sono pochi quelli di noi, ormai, che se lo ricordano in prima persona; io ho avuto la fortuna di ascoltare i ricordi di mia suocera, il cui nonno era un birocciaio che facevo il tragitto Piemonte/Liguria portando olio e vino. Ma certo, altri tempi… tempi che oggi è possibile rivivere nel Museo delle carrozze d’epoca di Roma. Un museo suggestivo, da visitare con i nipotini!

 

La visita

carrozza-museo-carrozze-depoca-romaIl museo vanta infatti una collezione imponente. Nelle sale (uno spazio di 3000 metri quadrati!) sono esposte ben 160 carrozze delle 600 che comprese nella collezione.
Sono carrozze di diverse epoche e provenienti da tutto il mondo; perciò una visita permette di comprendere l’evoluzione di questo mezzo di trasporto dall’epoca romana fino alla metà del ‘900. E non sono esposte solo carrozze utilizzate per spostarsi, ma anche quelle usate per diversi lavori, ed è bello vedere come nella loro costruzione venissero usati accorgimenti diversi che dipendevano, appunto, dal loro uso.

carrozza-coperta-museo-delle-carrozze-depoca-romaSono tanti i pezzi, anche di grande interesse storico e documentario. Berline, slitte, diligenze, risciò cinesi, carrozze orientali, carri della Prima Guerra Mondiale, carri agricoli italiani finemente decorati, il carro dei pompieri, carovane simbolo delle avventure nel West, omnibus, coupé, carrozze di servizio d’ogni tipologia …

C’è la berlina usata dalla principessa Sissi; il landau utilizzato da papa Giovanni Paolo II (allora vescovo Karol Wojtyla) per andare a sciare a

L'interno della carrozza della principessa Sissi
L’interno della carrozza della principessa Sissi

Zakopane, in Polonia; un originale carro napoleonico con cannone apparso poi del film “Il Barone di Manchausen”, la carrozzella appartenuta all’attrice Anna Magnani; il carro irlandese del film “Un Uomo Tranquillo” con protagonista John Wayne…

La visita prosegue nel Salone del Cavallo, dove sono esposte selle, bardature e finimenti, compresi quelli utilizzati per il film “Ombre rosse”. E non basta ancora: il museo espone anche corazze, elmi, gualdrappe, armi d’epoca, antiche attrezzature, modellini di carrozze, quadri a tema, giocattoli antichi… insomma, tutto ciò che rientra, a vario titolo, nel “mondo delle carrozze”.

Per i bambini

museo-delle-carrozze-depoca-roma-laboratorio-bambiniIl Museo organizza anche diverse attività per le scuole, con l’obiettivo di prendere per mano i bambini e portarli a conoscere un mezzo di trasporto che ha accompagnato l’uomo fin dai primordi della civiltà, e che è ormai dimenticato, e che comunque non rientra nella loro esperienza diretta.
Una visita al museo diventa così un vero viaggio nella storia, da fare anche con un laboratorio didattico in cui il bambino sarà coinvolto in prima persona e sarà chiamato a realizzare un lavoretto in tema con il mondo delle carrozze.

 

Informazioni: Via Andrea Millevoi, 693 – Roma (zona Ardeatina) – tel/fax: 06 51958112 – e-mail: info@lecarrozzedepoca.it – www.lecarrozzedepoca.it

Ecco alcune immagini del museo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *