Il Museo del Balì, un museo tutto da… toccare!

Vietato non toccare! È questa l’unica regola da seguire da chi visita il Museo del Balì, allestito in una magnifica villa poco lontano dal centro di Saltara-Colli al Metauro e immersa nei dolci paesaggi delle Marche.

La villa è un maestoso edificio immerso nel verde che deve il suo nome all’antico proprietario, il conte Gian Gastone della famiglia Marcolini, “Gran Priore Balì” dell’Ordine dei cavalieri di Santo Stefano. Qui nel 2004 è nato un museo scientifico che ha fatto proprio la filosofia “hands on” (un’espressione inglese che vuol dire “toccare”) del celebre Exploratorium di San Francisco.

Seguendo questa filosofia, il museo, indirizzato proprio ai bambini e ai ragazzi, è organizzato in postazioni interattive che mostrano in modi sorprendenti e coinvolgenti diversi principi scientifici. Si va dal pendolo di Foucault alle illusioni ottiche, da esperimenti riguardanti la luce e il colore a postazioni che illustrano concetti di meccanica e matematica (pendoli di tutti i tipi, dischi rotolanti, lavagne numeriche, una molla di diversi metri, particolari lenti per studiare la luce, ecc.).

Anche le attività e gli esperimenti proposti riguardano tutti i campi della scienza, il museo è però dedicato in particolar modo all’astronomia. Infatti grazie a un planetario otticoè possibile osservare una simulazione realistica della volta celeste, a qualsiasi ora del giorno e in condizioni di visibilità ottimale. Gli animatori che conducono gli spettacoli al planetario spiegano ai visitatori in che modo orientarsi nel cielo, i moti dei pianeti, le stelle, le costellazioni e i miti da cui queste derivano, le conoscenze scientifiche che ci spiegano il movimento dei corpi celesti e la straordinaria storia dell’universo. Una vera esperienza completa e affascinante, fatta apposta per prenderci per mano e condurci alla scoperta dell’universo e die suoi misteri.

L’esperienza è completata dall’ osservatorio astronomico situato all’esterno della villa, dotato non solo di diversi telescopi per lo studio del cielo, con strumenti dedicati anche all’osservazione diretta del sole e dei pianeti,  e ma anche (unico in Italia) di un radiotelescopio per scopi divulgativi e didattici.

Il Museo del Balì è la meta ideale quindi per le gite scolastiche, anche perché offre alle scolaresche di ogni ordine e grado la possibilità di svolgere laboratori scientifici dedicati a particolari tematiche, dal suono all’elettricità, dai moti della Terra e dei pianeti all’aria… Nei weekend però il museo offre attività e laboratori anche alle famiglie e ai singoli visitatori: un’occasione per passare una giornata interessante e movimentata con i bambini, senza tralasciare una passeggiata nello splendido parco della villa!

Informazioni: www.museodelbali.it

Ecco alcune immagini delle attività che è possibile svolgere nel museo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *