Gite con i bambini: le Gole del Sagittario (Abruzzo)

Il nome è di quelli che fanno sognare, che evocano mitologia e antiche leggende: Gole del Sagittario. Si tratta di una zona naturale meravigliosa, una parte della quale oggi costituisce un’oasi del WWF, nel cuore dell’Abruzzo: un canyon spettacolare scavato da un fiume, da visitare a piedi o in bicicletta, nel comune di Anversa degli Abruzzi (L’Aquila). Una natura spettacolare e paesaggi ancora selvaggi da abbracciare con lo sguardo, vagando tra il letto del fiume e le alte rupi che lo delimitano.

Diversi sono i sentieri che permettono di visitare le Gole, e ognuno offre scorci spettacolari e sorprendenti. E alcuni sono perfetti anche per una bella camminata con i bambini!
Uno dei più facili è il Sentiero geologico, un percorso ad anello che parte da Anversa, scende in un’area attrezzata, segue il corso del fiume ed entra nella frazione di Castrovalva e da qui si rientra in paese passando per un punto panoramico da cui si ammira tutta la gola.

Un altro percorso ugualmente spettacolare segue il sentiero n. 18, che costeggia il letto del fiume circondato da pareti rocciose, attraversandolo alcune volte su suggestivi piccoli ponti di legno, per poi giungere il borgo di Castrovalva; di qui, si torna fino ad Anversa. Un percorso non particolarmente faticoso e che richiede circa un’ora e mezza di cammino tra boschi, grotte e cascate

Un altro sentiero, un po’ più impegnativo ma molto spettacolare, parte da Villalago e porta fino ad Anversa degli Abruzzi. Per questo sentiero, il tempo di percorrenza è un po’ più alto (circa 4 ore), ma gli spettacoli che si ammirano nel secondo tratto, che segue la cresta rocciosa del Monte Sant’Angelo, sono davvero mozzafiato.

Come dicevamo, una zona delle Gole del Sagittario costituisce un’oasi del WWF. Un’area protetta che arriva quasi fino al Parco Nazionale d’Abruzzo e che spazia da un’altitudine di 500 m, a valle di Anversa, fino ai 1500 m del Monte Marcello.Nell’oasi la visita è libera, ma è possibile organizzare visite guidate, a tema e anche per bambini, oltre a diverse attività didattiche molto interessanti. Con i bambini, il nostro consiglio è quello di dirigervi verso le sorgenti del Cavuto, dove troverete un giardino botanico ricco di oltre 400 specie tipiche della regione e uno stagno didattico, oltre a un’area di pic-nic, il centro visite dove trovare tutte le informazioni necessarie e perfino un centro di inanellamento degli uccelli, molto affascinante per i piccoli.

Informazioni: Abruzzo- Gole del Sagittario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *