Una giornata al Giardino Zoologico di Pistoia

orsi-zoo-pistoiaSì, lo sappiamo che molti di voi diranno che sono contrari agli zoo, dove gli animali sono chiusi in gabbie o in recinzioni, costretti a vivere in spazi troppo angusti. Però… però il Giardino Zoologico di Pistoia non è così. È una vasta area, che si sta ulteriormente allargando, dove gli animali sono tenuti, per quanto è possibile garantendo la sicurezza dei visitatori, in semilibertà, in ampi spazi ben tenuti. Ma soprattutto è uno zoo che è ha una filosofia del tutto diversa da quella degli zoo di un tempo:  non più “il posto in cui si vedono gli animali”, ma “i posto in cui si impara a conoscere e a rispettare gli animali”. E non è una differenza da poco.

Il giardino zoologico offre un percorso di visita molto piacevole, ben organizzato, con spazi giusti per i bambini (c’è anche un parco giochi e un’area per i picnic, oltre a un bar e a bagni con fasciatoi) e facilmente agibile, anche se avete ancora bambini in passeggino.
bambino-suricati-zoo-pistoiaSi parte dai pellicani e dai cormorani per arrivare agi orsi bruni. E poi linci e lupi, alci e giaguari, la tigre e i suricati, ippopotami e giraffe…
Insomma, il “classico” itinerario dei giardini zoologici, ma con alcuni punti in più. Per esempio, la fattoria con gli animali da avvicinare, come le caprette nane, i maiali, i coniglie, le mucche e gli asini; il rettilario, che piace tanto ai bambini, con rettili, insetti e anfibi; il laghetto con i fenicotteri rosa, dalle lunghe esili zampe: i suricati, da vedere proprio da vicino vicino, attraverso un oblò. E a breve ci sarà la nuova area riservata agli elefanti, un’altra grande attrazione per i bambini.

rapace-guardino-zoologico-pistoiaInoltre, per le famiglie, il sabato e la domenica sono sempre in programma delle attività gratuite volte a insegnare ai bambini (ma anche a noi adulti) a preservare e rispettare ogni specie vivente. Attività dai titoli intriganti, fatti apposta per incuriosire i bambini: “Il pericolo viene dall’alto” (sui rapaci); “Insetto sarai tu!” (sul variegato e sorprendente mondo degli insetti); “Me lo compi papà” (per insegnare che gli animali da compagnia non sono giocattoli, ma richiedono un impegno costante e duraturo); “Occhio all’alieno” (sulle specie che arrivano da habitat molto diversi dal nostro e che, una vota messe in libertà nei nostri boschi o nei nostri fiumi, si rivelano un pericolo per le specie indigene).

bambini-serpente-zoo-pistoiaEd è proprio questo uno dei temi sui quali il Giardino Zoologico si sta impegnando in prima persona con un progetto, “Campagna specie aliene”, volto a sensibilizzare (e scoraggiare) l’acquisto di animali esotici, come ad esempio la Tartarughina dalle orecchie rosse (testuggine palustre americana), che costituisce una minaccia per la “nostra” Testuggine palustre europea. E anche noi, con il nostro biglietto di ingresso, contribuiamo non solo al mantenimento e all’ampliamento dello zoo, ma anche a sostenere i progetti di conservazione in natura delle specie minacciate sostenuti dallo zoo. Una ragione in più per andare a visitarlo, non trovate?

Informazioni: www.zoodipistoia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *