A Ischia per la Festa di Sant’Anna

barca-festa-sant'anna-ischiaSole, mare e… festa di Sant’Anna! Sì, perché se Ischia è bella in ogni stagione e una meta fantastica, oltre che per i bagni marini, anche per le cure termali, a luglio offre un’attrazione in più: la festa di Sant’Anna, che dal 1932 si svolge ogni anno il 26 luglio.
È una festa che ha radici lontane: un tempo, infatti, le donne dell’isola che aspettavano un bimbo o desideravano averne uno andavano in pellegrinaggio, in barca via mare, fino alla chiesetta di San’Anna nella baia di Cartaromana, sulla costa orientale dell’isola. Una volta giunte davanti alla chiesa, le donne pregavano e poi consumavano il pasto che si erano portate da casa, tradizionalmente coniglio e parmigiana di melanzane (che buoni!) con vino e pane.

Le barche addobbate e i fuochi d’artificio
festa-sant'anna-ischia

La tradizione del pellegrinaggio è continuata nel tempo e pian piano è iniziato l’uso di addobbare le barche con fiori, nastri e altri elementi.
Oggi, le barche sono veri e propri palcoscenici che ospitano autentiche scenografie, bellissime e molto suggestive, con figuranti e magnifici giochi di luce.
Le imbarcazioni prendono parte alla processione, ma si sfidano anche per conquistare l’ambito premio dato alla barca più bella.
Finita la processione, ci si sposta al Castello Aragonese, per lo spettacolo dell’incendio simulato del castello e dei fuochi d’artificio.

Informazioni: www.festadisantanna.it

Trovi un altro articolo su Ischia anche a questo link:
Ischia: una vacanza tra mare e terme 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *