Noi Nonni

Il tonno alla messinese

Ecco la ricetta di un piatto che, come tati della nostra cucina del Sud, è rapido da preparare, ma ricco di aromi e sapori che si amalgamano perfettamente e che ci restituiscono in un colpo solo le atmosfere del mare.

Gli ingredienti sono pochi e semplici, ma l’importante è che siano freschi e di qualità. Fondamentali poi i frutti di cappero, una specialità siciliana che, se volete, per un pranzo o una cena in famiglia potete sostituire con una cucchiaiata di capperi sotto sale, naturalmente passati prima in acqua (ma non è la stessa cosa!).
Per il resto… per prepararlo ci vuole davvero poco, ed è un piatto perfetto anche nel menu di una “grande occasione”!

 

Gli iscritti hanno ricevuto questa ricetta in formato PDF, da scaricare e stampare, allegata a una newsletter di noinonni.it. Unendola alle altre, possono così formare il libro di ricette di NoiNonni®.
Per ricevere la newsletter, iscriviti cliccando questo link:  www.noinonni.it/iscriviti-alla-newsletter-di-noinonni

Se vuoi ricevere anche tu questa ricetta in formato PDF, scrivici a info.noinonni@gmail.com: te la invieremo!

 

Ingredienti

(per 4 persone)

  • Mezzo chilogrammo di tonno fresco in tranci
  • Circa 30 olive nere denocciolate
  • 40 g di frutti di cappero in salamoia
  • 300 g di pomodorini tipo ciliegino rossi
  • Uno spicchio di aglio
  • Un limone
  • Prezzemolo tritato
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

 

Come si fa

  • Lavate i tranci di tonno e tagliateli a pezzetti di circa tre centimetri di lato.
  • Lavate i pomodorini e tagliateli a metà.
  • Scaldate in una padella quattro cucchiai di olio e, quando è be caldo, rosolate il tonno per qualche minuto, rigirandolo spesso, finché non sarà dorato su tutti i lati.
  • Salate il tonno e toglietelo dalla padella.
  • Nello stesso olio mettete ora lo spicchio d’aglio pelato e schiacciato e, quando comincia a soffriggere, i pomodorini tagliati. Lasciateli cuocere per qualche minuto, sempre girandoli, quindi aggiungete i fiori di cappero e le olive, continuando a saltare a fiamma vivace per 3 o 4 minuti e irrorandoli con del succo di limone.
  • Alla fine salate e aggiungete nella padella il pesce che avete tenuto da parte, facendolo saltare ancora un paio di minuti e girando spesso in modo che si insaporisca bene.

Contenuti suggeriti per te

Lascia un commento

*