Le polpette di baccalà

Un grandissimo grazie ad Anna Formisano, la nonna napoletana che ogni tanto mi scrive dandomi qualche ricetta di questa bellissima terra dalla grande gastronomia. Ricette che mi riportano alla mia infanzia: anch’io ho origini napoletane ma ormai, una volta mancata mia madre e con la famiglia saldamente stabilita al nord, ci sono piatti di cui abbiamo perso la tradizione. Tra questi, le saporitissime polpette di baccalà, che a Napoli compaiono sul menù della vigilia di Natale. Nulla vieta, però, di mangiarle anche in altri periodo dell’anno: sono saporitissime e molto nutrienti. Altro che crocchette surgelate!

Anna mi ha dato la sua ricetta, che prevede, rispetto a quella di mia madre, un passaggio in più: far insaporire le polpette in un sugo di pomodoro. Io vi propongo invece la ricetta della mia mamma, più semplice e ugualmente squisita.
Chi lo desidera, poi, può procedere con la variante di Anna (che spieghiamo in fondo).

Gli iscritti hanno ricevuto questa ricetta in formato PDF, da scaricare e stampare, allegata a una newsletter di noinonni.it. Unendola alle altre, possono così formare il libro di ricette di NoiNonni®.
Per ricevere la newsletter, iscriviti cliccando questo link: www.noinonni.it/iscriviti-alla-newsletter-di-noinonni
Se vuoi ricevere anche tu questa ricetta in formato PDF, scrivici a info.noinonni@gmail.com: te la invieremo!

Ingredienti

  • ½ kg di baccalà già ammollato
  • 1 panino raffermo di media grandezza
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • Una decina di pinoli
  • Un cucchiaino di uva passa
  • Pane grattugiato
  • Qualche fogliolina di prezzemolo
  • Olio di semi di arachidi
  • Una bottiglia di passata di pomodoro
  • Aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Sale

Come si fa

  • Prima di tutto, lessate il baccalà senza farlo disfare.
  • Liberatelo dalla pelle e dalle spine e mettetelo nel mixer insieme alla mollica del panino, al prezzemolo lavato e asciugato e all’uovo.
  • Azionate il mixer, ma non troppo a lungo: deve risultare un impasto abbastanza omogeneo, ma non troppo liquido. Se risulta eccessivamente duro, però, aggiungete uno o due cucchiai di acqua.
  • Mettete questo impasto in una ciotola e aggiungete gli altri ingredienti, mescolando bene.
  • Con le mani bagnate date forma a delle polpette che passerete nel pangrattato.
  • Friggetele poche per volta in olio ben caldo. Quando sono cotte, scolatele su un foglio di carta assorbente.

La variante di Anna

Potete servire le polpette così, oppure provare questa gustosa variante.
Preparate in una casseruola larga un sugo semplice con l’olio extravergine, l’aglio e la passata di pomodoro.
Quando il sugo è un po’ ristretto, adagiatevi con delicatezza le polpette e lasciatele insaporire per una decina di minuti.

Trovate altre preparazioni a base di baccalà anche a questi link:
Il baccalà alla napoletana
Il baccalà gratinato con la besciamella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *