Le seppie ripiene con pomodorini e olive

Una ricetta gustosissima, con tutto il sapore del mare: le seppie ripiene. Potete usare soa le seppe surgelate sia quelle fresche, ma l’importante è scegliere una misura media: quelle grandi con questa preparazione, che prevede una cottura in forno non troppo prolungata e senza sughi e condimenti eccessivi, potrebbero risultare un po’ dure; quelle piccole sarebbe complicato riempirle.

Prepararle non è difficile, anche se naturalmente se comprate le seppie fresche dovrete pulirle. E se avete la fortuna che abbiano ancora la sacca dell’inchiostra, conservatela per spaghetti meravigliosi!

Gli iscritti hanno ricevuto questa ricetta in formato PDF, da scaricare e stampare, allegata a una newsletter di noinonni.it. Unendola alle altre, possono così formare il libro di ricette di NoiNonni®.
Per ricevere la newsletter, iscriviti cliccando questo link: iscriviti-alla-newsletter-di-noinonni

Se vuoi ricevere anche tu questa ricetta in formato PDF, scrivici a info.noinonni@gmail.com: te la invieremo!

Ingredienti (per 4 persone)

  • 8 seppie medie
  • 300 g di pomodorini
  • 50 g di olive nere
  • 1 cucchiaino di capperi sotto sale
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva
  • Prezzemolo

Come si fa

  • Pulite bene le seppie lavandole sotto l’acqua corrente e togliendo i tentacoli. È importante però non aprire le sacche!
  • Tagliate via l’occhio. Quindi tagliate il tutto a pezzetti e metteteli in una ciotola.
  • Tagliate a pezzetti piccoli anche i pomodorini e le olive.
  • Dissalate i capperi lavandoli sotto l’acqua corrente, quindi tritateli e aggiungeteli al composto.
  • Aggiungete anche un bel cucchiaio di prezzemolo tritato, quindi mescolate, aggiustate di sale e condite con un filo d’olio d’oliva.
  • Con il composto riempite le sacche delle seppie, chiudendole poi con uno stuzzicadenti.
  • Via via che sono pronte mettetele su una teglia rivestita di carta da forno.
  • Alla fine, irroratele con un po’ d’olio e infornatele per una ventina di minuti nel forno ventilato già caldo, a 200°.
  • Sfornatele e disponetele sul piatto da portata. Se volete, per completare il piatto potete servirle con un filo di aceto balsamico.

 

Trovi un’altra ricetta a base di seppie a questo link:
Le seppie in umido con piselli e pomodoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *