Gli spaghetti con le vongole

Ecco uno dei piatti più tipici e famosi della tradizione campana: gli spaghetti (o “vermicelli”) con le vongole. Semplicissimi da fare, a patto di partire da vongole freschissime e di prima qualità: l’ideale è usare le cosiddette vongole veraci, quelle un po’ più grandi e dalla forma allungata, ma vanno bene anche le vongole (dette anche lupini), più piccole e dalla forma più triangolare. Le prime hanno un sapore più delicato e una consistenza più morbida, le seconde sono un po’ più dure e hanno un sapore più deciso, ma entrambe si sposano bene con gli spaghetti.

Gli iscritti hanno ricevuto, allegata alla newsletter del 23 agosto 2012, questa ricetta in formato PDF, da scaricare e stampare. Possono così scaricarla e stamparla, e unirla alle altre per formare il libro delle ricette di noinonni®!
Se volete ricevere anche voi questa ricetta in formato PDF, scriveteci all’indirizzo mail info@noinonni.it: ve la invieremo!

Trovi altre ricette di primi piatti con il pesce anche a questi link:
La calamarata ai frutti di mare
Il risotto alla pescatora

 

Ingredienti

  • 1 kg di vongole
  • 400 g di spaghetti
  • Olio extravergine
  • 3 o 4 spicchi di aglio
  • Un ciuffetto di prezzemolo
  • Sale
  • Pepe (se piace)

 Come si fa

  • Sciacquate le vongole sotto l’acqua corrente e mettetele a spurgare in acqua salata per qualche ora o per tutta la notte, in modo che si liberino dall’eventuale sabbia e dalle impurità.
  • Sciacquatele nuovamente e trasferitele in una pentola capiente che metterete sul fuoco, a fiamma alta, finché non si aprono.
  • Appena si sono aperte, toglietele dal fuoco (bisogna assolutamente evitare di farle cuocere troppo, perché il sapore si altera).
  • Separate le vongole dal liquido di cottura e filtrate quest’ultimo.
  • Sgusciate gran parte delle vongole, lasciandone circa una ventina con il guscio.
  • In una larga padella mettete un decilitro circa (un po’ meno di mezzo bicchiere) di olio extravergine e gli spicchi d’aglio sbucciati e schiacciati.
  • Mettete la padella sul fuoco e, quando l’aglio comincia a imbiondire, versare il liquido di cottura delle vongole e fatelo addensare per qualche minuto.
  • Tritate il prezzemolo e aggiungetene circa la metà all’olio. Fate soffriggere ancora un paio di minuti.
  • Aggiungete la vongole e lasciate il sughetto sulla fiamma ancora pochi istanti.
  • Cuocete gli spaghetti e conditeli con questo sughetto, aggiungendo alla fine il resto del prezzemolo tritato, il pepe (se vi piace) e decorando il piatto con le vongole lasciate nel guscio.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.