Noi Nonni

Le ricette della nonna – Il casatiello

Pasqua a Napoli? Inconcepibile senza il casatiello. Per chi non lo sapesse, il casatiello è una torta salata a lievitazione lenta dall’impasto molto ricco; a renderla unica e immediatamente riconoscibile, le uova intere che vengono disposte nella teglia, sopra l’impasto, e che cuocendo si rassodano.
Certo, è un piatto un po’ “pesante”, soprattutto quando si porta in tavola insieme alle altre pietanze saporitissime che a Napoli costituiscono il menu del pranzo di Pasqua. La tradizione, però, è tradizione, quindi è meglio rassegnarsi.
Se proprio volete, potete provare ad alleggerire un po’ la ricetta, usando dell’olio di oliva al posto dello strutto, ma… non è la stessa cosa. Decidete voi! E ricordate che il casatiello è perfetto per accompagnare un bel piatto di salumi o di formaggi saporiti.
Ecco la ricetta.

Gli iscritti riceveranno questa ricetta in formato PDF allegata alla prossima newsletter, il 20 aprile. Potranno così scaricarla, stamparla e unirla alle altre, a formare il libro delle ricette di NoiNonni®.
Se vuoi riceverla anche tu, iscriviti alla newsletter. Basta cliccare su questo link: iscriviti alla newsletter

 

Ingredienti

  • 500 g di farina
  • Un cubetto di lievito di birra
  • Un cucchiaino di sale fino
  • Un cucchiaino di zucchero
  • 30 g di strutto (oppure di olio extravergine di oliva)
  • 100 g di salame a fette
  • 100 g di provola
  • Pepe
  • 4 uova

Come si fa

  • Stemperate il lievito in una ciotola di acqua tiepida.
  • Mettete la farina sul piano di lavoro formando un monticello con un avvallamento al centro. Nell’avvallamento versate il sale e lo zucchero, quindi piano piano l’acqua con il lievito, impastando prima con una forchetta e poi con le mani.
  • Lavorate il tutto una decina di minuti, finché avrete un impasto morbido; poi mettetelo in una ciotola e cospargetelo coin lo strutto a pezzetti.
  • Chiudete la ciotola con della pellicola da cucina e lasciate lievitare per circa un’ora.
  • Ora togliere nuovamente la pasta dalla ciotola, mettetela sul piano di lavoro infarinato e impastate di nuovo il tutto, incorporando lo strutto.
  • Rimettete la pasta nella ciotola e lasciatela nuovamente lievitare per un’oretta.
  • Nel frattempo tagliate a dadini il salame e la provola.
  • Quando la pasta sarà ben lievitata prendetela, tenetene da parte un a piccola parte per la decorazione e stendete il resto sul piano di lavoro dandole la forma di un rettangolo.
  • Cospargete il rettangolo con il salame e la provola a dadini e spolverizzate di pepe.
  • Arrotolate la pasta e chiudetela dandole la forma di una ciambella.
  • Mettete la ciambella in una tortiera con il buco e disponeteci sopra le quattro uova, lavate ma crude. Fissatele con dei cilindri di pasta ricavata da quella che avete tenuto da parte.
  • Fate ancora lievitare finché l’impasto sarà arrivato al bordo della tortiera.
  • Infornate nel forno in modalità statica a 170° e lasciate cuocere per circa 65-70 minuti, inché il casatiella non avrà assunto un bel colore dorato.
  • Lasciate intiepidire leggermente prime di servire.

Trovi altre ricette tipiche della Pasqua a questi link:
La torta pasqualina
L’agnello al forno con le patate
Il dolce pasquale che arriva dalla Russia: il kulich
La pastiera

Contenuti suggeriti per te

Lascia un commento

*