In vacanza con il nipotino, cosa mettere in valigia?

State cercando suggerimenti per affrontare il primo viaggio con il vostro bimbo senza impazzire? Siete nel posto giusto: qui troverete molti consigli per non dimenticare nulla e, quando possibile, idee per risparmiare spazio.

L’abbigliamento

La scelta dell’abbigliamento più adatto da mettere in valigia dipende dall’età del bambino. Body e tutine non devono mai mancare perché sono comodi, leggeri e facilitano i genitori nel cambio del pannolino grazie ai bottoncini.
Per i bambini più grandi, invece, sono da preferire i completini a due pezzi (magliette, pantaloncini e così via), perché permettono loro di muoversi godendosi la vacanza in piena libertà, oltre a renderli più autonomi nel caso usassero già il vasino.
Se andate al mare o al lago non dimenticate di portare costumini, accappatoio, sandalini di gomma (se il piccolo cammina già), cappellino per il sole e golfino di cotone per le giornate più fresche.
Se la vostra vacanza sarà in montagna occorrerà portare un tipo di abbigliamento ugualmente comodo ma più caldo, anche in base alla stagione in cui viaggiate. Per esempio, nei mesi estivi sarà sufficiente aggiungere in valigia qualche maglietta con le maniche lunghe e una felpina. Invece nei mesi invernali sono indispensabili un buon piumino, un cappellino di lana e una coperta imbottita da applicare al passeggino.
Un capo che serve sempre, a prescindere dalla destinazione del viaggio, è il pigiama bambino: può essere utile portarsi dietro il preferito del vostro bimbo, per aiutarlo ad addormentarsi anche lontano da casa.

L’occorrente per la pappa

Per quanto riguarda la pappa, è consigliabile preparare un borsone a parte con tutto ciò che occorre, soprattutto se alloggerete in una casa in affitto (poiché dovrete per forza portare con voi tutto il necessario). I fondamentali sono senza dubbio biberon, scaldabiberon, sterilizzatore, contenitori termici, piattini e posatine di plastica (nel caso in cui il piccolo mangi già le pappe). Se preferite portarvi da casa gli omogeneizzati e le pappe fatte da voi, dovrete munirvi di una borsa frigo per conservarle al meglio.
Nel caso in cui abbiate deciso di alloggiare in un hotel che offre servizi per famiglie non dovrete portarvi dietro anche il seggiolone, perché potrete usufruire di quelli messi a disposizione dalla struttura.
In ogni caso, da non dimenticare una bella scorta di bavaglini, tovagliette e qualche pigiama bambinoin più (perché la macchia di pappa è sempre dietro l’angolo).

L’igiene e la salute

La parte che riguarda l’igiene dei vostri bambini è, di solito, quella più voluminosa. Alcune cose sono irrinunciabili come ad esempio pannolini, creme lenitive, protezione solare, salviette umidificate e il kit per il bagnetto.
Un ottimo articolo che può esservi molto utile al cambio del pannolino è il fasciatoio. Si possono trovare facilmente in commercio, sono pieghevoli e occupano poco spazio. Nel caso in cui foste già stipati, potete sostituirlo con dei teli da mare o degli asciugamani di spugna. Se il vostro bambino è più grandicello, l’ingombro dei pannolini sarà sostituito da quello del vasino o del riduttore per il water.
Inoltre, sarebbe utile viaggiare sempre con una piccola scorta di farmaci: alcune supposte di paracetamolo e delle fialette di soluzione fisiologica (in caso di nasino chiuso) sono più che sufficienti. Se il bimbo è piccolo è più soggetto a sbalzi di temperatura corporea causati dal cambio d’aria o dal caldo, perciò portate con voi anche un termometro. Per i bambini più grandi è consigliabile portare anche qualche cerotto e un disinfettante, perché potrebbero farsi male giocando e correndo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.