Una casa a misura di nipotino


Prevedete che il nipotino vi sia affidato piuttosto frequentemente? Pensate di dovervene occupare con una certa continuità quando la mamma tornerà al lavoro? Allora, è meglio organizzarsi  procurandosi  l’”equipaggiamento” essenziale. Non occorrono  molte cose, né è necessario sostenere spese folli. È importante però procurarsi (anche prendendoli in prestito da amici e parenti) alcuni oggetti, anche per evitare faticosi spostamenti da una casa all’altra.

 In automobile

Se andate a prendere il nipotino al nido o all’asilo, è indispensabile un seggiolino per l’automobile (necessario anche se vi capita di accompagnare la famiglia di vostro figlio/figlia in stazione o all’aeroporto, quando parte per le vacanze; in quel caso, però, basta spostarlo da un’automobile all’altra). Se lo acquistate, vi conviene comprarne uno che si adatti alla crescita del bambino: ci sono modelli che vanno da 0 a 4 anni (omologati fino a 18 chili).
Se prevedete di usarlo con una certa regolarità conviene senz’altro comprarlo. Trovate tanti modelli e offerte convenienti a questo link: Seggiolini per auto.
Attenzione però all’omologazione: è importante che sia perfettamente a norma! Trovate tutte le informazioni necessarie a questo link: In auto sì, ma co il seggiolino! Ecco come sceglierlo
Seguite attentamente le indicazioni per l’installazione, perché è importante che sia fissato correttamente. Potete anche trasferire il seggiolino da un’auto all’altra (per esempio, se qualche volta sarà la baby sitter o un altro parente ad andare a prendere il bambino all’asilo), ma tenete presente che è un’operazione che richiede qualche minuto.

Il momento della pappa

In casa, per i più piccoli è bene avere una sdraietta, più maneggevole e meno ingombrante del passeggino; alcune sono dotati di piccoli giochi, molto utili per distrarre il bambino o calmarlo, se ce ne fosse bisogno. Ne trovate diversi modelli carini e pratici a questo link: Le straiette
Quando saranno un po’ più grandi, si può acquistare un seggiolone (provate a vedere questi: I seggioloni) o eventualmente, se vi occupate del nipotino saltuariamente,  uno di quei pratici seggiolini che si fissano al tavolo, che è più facile riporre quando non serve.

Il momento della nanna

Se il bambino si ferma a dormire da voi piuttosto spesso (di notte, ma anche nel pomeriggio), è necessario un lettino. L’ideale è sceglierne uno da campeggio, di quelli pieghevoli, che possono essere facilmente riposti quando non servono, ma che abbiano sponde alte e sicure. Guardate questi modelli: I lettini da viaggio.
Per i bambini più grandicelli, invece, può bastare addossare il letto al muro e proteggerlo con delle barriere “casalinghe” (uno strato di grandi cuscini, delle sedie…) per impedire che possano cadere e farsi male.

I giochi e le “scorte”

Infine, tenete sempre una scorta di emergenza. Non solo un paio di cambi completi, ma anche qualche pannolone, un ciuccio di scorta, una confezione di salviettine detergenti, un biberon…
E poi, allestite un angolo-giochi: basterà un tappeto un po’ ampio e caldo, su cui adagiare il bambino fin dai primi mesi. Certo,vi occorreranno dei giocattoli. I bambini adorano trovare dei giocattoli a casa della nonna, senza portarli con sé: sarà una gioia per loro ritrovarli ogni volta e, visto che a casa ne hanno altri, sarà più difficile che li annoino.
Non è necessario spendere una fortuna; anzi, tenete presente che per i vostri nipotini  sono giocattoli entusiasmanti le casseruole, le posate di legno, i contenitori di plastica con i coperchi, le ciotole… Tuttavia, è bene  procurarsi una piccola scorta di giocattoli “veri”. I migliori, quelli con cui i bambini tornano a giocare sempre volentieri, sono le costruzioni, le cucinette di plastica (anche di basso costo) con gli accessori (non solo pentole e piatti, ma anche cibo in plastica, come frutta, verdura, formaggio, latte eccetera), i telefoni giocattolo, una bambola o un peluche, dei puzzle. E poi, naturalmente, carta e pennarelli di ogni colore, per disegnare.

 Trovi altri articoli su questo tema anche ai seguenti link:
In auto sì, ma con il seggiolino! Ecco come sceglierlo
La scelta della carrozzina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *