Noi Nonni

Il semaforo di un’alimentazione corretta

Un gioco facile da organizzare e divertente, per autare i bambini a capire quali sono i principi fondamentali di una coretta alimentazione.

Oggi si dà sempre più importanza all’educazione alimentare, che deve iniziare fin da piccoli. E giustamente: se da un lato infatti siamo sempre più consapevoli che il cibo è alla base del nostro benessere, dall’altro troppo spesso vediamo che i bambini si nutrono male, a cui si fa fatica a far mangiare  frutta e verdura, mentre se appena li lasciamo un attimo a se stessi riescono a ingurgitare quantità sproporzionate di cibi non salutari (patatine, bibite gassate, dolciumi…).

Aiutiamoli quindi a prendere consapevolezza dell’importanza di mangiare bene, anche attraverso il gioco. Per esempio, proponiamo loro di giocare al “semaforo dell’alimentazione”. È un gioco che richiede un po’ di preparazione, ma possiamo farci aiutare dai bambini!

Inoltre prima di giocare è bene preparare un po’ i bambini, spiegando loro quali sono i cibi che fanno bene e che non devono mancare sulla nostra tavola, e quali quelli invece da limitare.

Il gioco è adatto a bambini dai 5 anni in su.

Si fa con un minimo di due giocatori

Che cosa serve

  • Immagini di diversi tipi di cibo: verdura, frutta, carne, pesce, pane, pasta, dolci, caramelle, formaggio… Possiamo trovarle su giornali o riviste, o anche cercarle in Internet e stamparle
  • Cartoncino bianco
  • Un foglio formato A3
  • Forbici
  • Colla
  • Pennarelli colorati

Come si fa

  • Ritagliamo le immagini dei cibi in modo da avere un quadrato o un rettangolo per ogni cibo.
  • Incolliamo le immagini sul cartoncino e ritagliamo anche questo, in modo da avere delle tessere per il gioco.
  • Prendiamo un foglio formato A3 e disegniamo a sinistra del foglio un semaforo.
  • In corrispondenza di ogni colore del semaforo tracciamo una linea orizzontale, in modo da avere il foglio diviso in tre larghe righe: una rossa, una gialla e una verde.
  • Ora distribuiamo le tessere a bambini e diciamo loro che devono metterle nella riga giusta: in corrispondenza del rosso per i cibi che vanno consumati solo occasionalmente (dolci, caramelle, patatine, cioccolato, bibite gassate…), in corrispondenza del giallo quelli che bisogna mangiare in quantità moderata (carne, pesce, salumi, uova, formaggio…) e in corrispondenza del verde quelli che devono essere la base della nostra alimentazione (cereali, frutta, verdura).
  • Con una conta stabilialo quale bambino comincia il gioco. Quindi, al via, il bambino designato mette una delle sue tessere nella striscia giusta; poi il gioco passa al secondo bambino, e così via.
  • Per ogni tessera messa correttamente i bambini hanno un punto. Alla fine del gioco, quando le hanno disposte tutte, si controlla e vince il bambino che ha messo più tessere nella riga del colore giusto.

 

 

 

Contenuti suggeriti per te

Lascia un commento

*