Tre conte per giocare

papera_Cros-Codrut-_-Dreamstime.comVi ricordate di quando, da bambini, ogni gioco era preceduto dalle fatidiche “conte”, in cui si decideva chi “stava sotto”? Funzionava così per nascondino, per ruba-bandiera, per moscacieca…
Le conte erano (e sono) simpatiche filastrocche, molto brevi, che si recitavano con una specie di cantilena, intanto passando con la mano da un bambino all’altro, messi in cerchio. E certo ogni tanto si barava: quella manina poteva andare più o meno veloce, a seconda della necessità (e dell’umore del giorno).
Le conte sono tantissime; noi ne abbiamo recuperato qui tre, che vi riproponiamo. Ve le ricordate?

Gli iscritti hanno ricevuto queste filastrocche in formato PDF, da scaricare e stampare, allegate a una newsletter di noinonni.it. Unendole alle altre, possono così formare il libro delle poesie e delle filastrocche di NoiNonni®.
Per ricevere la newsletter, iscriviti cliccando su questo link: iscriviti-alla-newsletter-di-noinonni/
.
Se vuoi ricevere anche tu queste filastrocche in formato PDF, scrivici a [email protected] te la invieremo!

Il paperotto

Sette, quattordici, ventuno, ventotto:

è la festa di Paperotto.

Paperotto va in cucina e ci trova la Regina.

La Regina fa il caffè: le domanda se ce n’è.

Se ce n’è un pochettino per il povero Paperino!

Salta, saltelli

Salta, saltelli,

i colori sono belli,

i colori sono tanti,

come le barbe dei santi.

Voglio giocare con la figlia del re:

esci fuori, tocca a te.

Lo scarpino

Din, din, dino,

è bello lo scarpino.

Din, din, dè,

di che colore è?

È giallo canarino?

È verde pisellino?

È rosso porporino!

Esca fuori il più piccino.

 

Trovi altre conte per giocare anche a questi link:
Una conta per giocare
La conta del rinoceronte
La conta del paperotto
Le fragoline

Conta dieci conta venti
Il topo e il gatto
Amblimblone
Passin passetto
La spilla
La filastrocca del sette

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *