Lilla Lipparini – Il babbo

Una bellissima poesia scritta da Lilla Lipparini in ricordo del suo papà, lo scrittore e poeta Giuseppe Lipparini. Una poesia in cui l’autrice, ormai adulta, rievoca la tenerezza e l’affetto da cui si sentiva circondata da bambina, e la capacità del papà di farla sognare e di creare per lei mondi fantastici. Leggiamola ora ai nostri nipotini, che si preparano alla festa del papà del 19 marzo, e approfittiamone per raccontare loro di quando noi eravamo bambini, dei nostri ricordi e del nostro papà.

 

Gli iscritti hanno ricevuto questa poesia in formato PDF, da scaricare e stampare, allegata a una newsletter di noinonni.it. Unendola alle altre, possono così formare il libro delle poesie e delle filastrocche di NoiNonni®.
Per ricevere la newsletter, iscriviti cliccando su questo link: iscriviti-alla-newsletter-di-noinonni/
.
Se vuoi ricevere anche tu questa filastrocca in formato PDF, scrivici a info.noinonni@gmail.com: te la invieremo!

 

Il babbo

Babbo, quando eravamo piccini

tu ci tenevi sui tuoi ginocchi.

Non avevamo balocchi

perché eravam poverini.

Ma nella stanza oscura,

quando calava la sera,

anche se la stagione era dura

facevi nascere la primavera.

Illuminavi la stanza di stelle,

di lucciole, di fiammelle,

la riempivi di fiori,

di trilli, di canti, di odori.

Gli angeli venivano a cento

avvolti nel velo del vento

e con i gigli fatati

sfioravano i nostri occhi,

ci davano sogni incantati,

facevan di noi lievi fiocchi,

fiocchi leggeri in cammino

per un viottolino di stelle (…)

Lilla Lipparini
 

Trovi altre poesie dedicate al papà anche a questo link:
Al mio papà
Una poesia per la festa del papà
Una poesia per il papà
Padre (Camillo Sbarbaro)
Il padre (Lilla Lipparini)

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *