I cibi che favoriscono il sonno

Problemi di sonno? Prima di ricorrere ai farmaci, proviamo con qualche “trucco” di alimentazione. Eh sì, perché anche l’alimentazione può impedirci di dormire, o almeno influire sulla qualità del nostro sonno.
E allora, quali sono i cibi che favoriscono il rilassamento e quali quelli da evitare la sera?
Prima di tutto, bisogna evitare cibi pesanti o elaborati, che faticheremmo a digerire e che provocherebbero risvegli notturni.
Ma anche tra i cibi più leggeri bisogna saper scegliere, evitando quelli che favoriscono la secrezione di adrenalina, un ormone che ci rende più reattivi, o quelli che contengono dopamina, glutammato o tiramina, sostanze che ci rendono attivi e vigili. Ma quali sono? La tiramina, che stimola l’attività cerebrale, è per esempio contenuta nei formaggi stagionati, negli insaccati, in alcuni cibi confezionati tra cui minestre e zuppe pronte, nei cibi affumicati, nell’avocado, nel tofu. E alcuni di questi alimenti sono ricchi anche di glutammato (per intenderci, quello che è contenuto nel dado da cucina).

Come sappiamo, la sera è sconsigliato bere caffè, tè e bevande energetiche, che eccitano il sistema nervoso centrale. Ma bisogna evitare anche cioccolato, patatine e snack salati ed essere cauti con l’alcol, che all’inizio dà una sensazione di sonnolenza, ma alla lunga modifica il ciclo del sonno.

A sorpresa, dovremmo anche stare attenti a non usare in dosi eccessive alcune spezie come il pepe, la paprika o anche il peperoncino, perché potrebbero provocare bruciori di stomaco e quindi disturbare il nostro sonno.
È invece una buona idea bere una tisana (ad esempio un infuso di camomilla, lavanda, melissa, biancospino, passiflora, valeriana…) o una tazza di latte tiepido un’oretta prima di andare a dormire: il latte infatti contiene triptofano e melatonina, due sostanze che favoriscono il sonno. E il triptofano è contenuto anche nella pasta, nel riso e nell’orzo, alimenti che sarebbe bene includere nel nostro pasto serale.

Dormire bene ha poi un ulteriore vantaggio: durante il sonno infatti rilasciamo leptina, un ormone che influisce sullo stimolo della fame e ci aiuta a controllare il peso. Non male, vero?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.