Digerire bene, anche in vacanza!

Succede a tutti. Si va in vacanza, si cambiano i ritmi, gli orari, il tipo di alimentazione… e ci si sente appesantiti, quando non nascono veri problemi di digestione. Niente di allarmante, ma certamente moto fastidioso, sì! Perciò, come fare per ridurre i piccoli inconvenienti legati al “cambio d’aria”? Ecco alcuni consigli.

Sempre acqua e  fibre!

Prima di tutto, va bene cambiare alimentazione, ma… occhio sempre alle fibre! Anche in vacanza, non perdiamo le buone abitudini! Tanta acqua, a cominciare da un bicchiere di acqua tiepida al mattino, per mettere in moto l’intestino. Se volete, potete aggiungerci qualche goccia di limone, per renderla più gradevole… ma è un “sacrificio” che paga!
Poi, frutta! Approfittiamo della colazione per incamerare la giusta quantità di fibre, con della buona frutta fresca, della crusca d’avena da mescolare magari a uno yogurt. Avremo fatto una buona “scorta” che ci aiuterà durante la giornata, quando magari mangeremo cibi più stuzzicanti ma meno salutari – come capita se siamo in viaggio, o anche in vacanza in albergo o in una soluzione simile.

Occhio alla calorie nascoste!

E durante la giornata? Il consiglio è di stare attenti alle cosiddette “insalatone”, che spesso prendiamo pensando che siamo più “leggere”. In realtà tra uova, tonno, mozzarella eccetera, ci regalano un bel po’ di calorie! Meglio un bel piatto di pasta, anche ricca e saporita, ma senza “cedere” al dolce goloso che però ci appesantisce. Meglio un bel gelato a merenda, per rinfrescarci e colmare quel “buchino”, in modo da arrivare alla cena senza una fame eccessiva.

Niente alcolici e niente bibite gassate

Poi ci sono i consigli “evergreen”, sempre utili: limitare gli alcolici (che tra l’atro ci fanno sudare!) e le bibite gassate e zuccherate, che ci “gonfiano” e ci danno calore inutili, senza un vero sollievo. La bibita ideale? Meglio acqua appena fresca (quando fa molto caldo, anche due litri; ma attenti a non berla ghiacciata!), con una fettina di limone.
Oppure per noi adulti verso la fine della giornata, e se abbiamo sudato molto, una piccola birra dissetante, che reintegra anche i sali che abbiamo perso. Sì, perché la perdita di sali è un altro dei problemi del grande caldo; per questo, è bene portarsi dietro del magnesio e del potassio (esistono comodi integratori in bustine), da assumere in caso di necessità.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *