Noi Nonni

La merenda dei bambini

La merenda non è solo un pasto importante per i bambini; è anche il grande momento dei nonni! Infatti è proprio questo il pasto che più spesso i bambini consumano da noi, quando siamo noi nonni a “gestire” i nipoti dopo la scuola, in attesa del ritorno dal lavoro de genitori, oppure durante le vacanze scolastiche.
Ed è un pasto importante: non a caso i pediatri raccomandano di consumarlo con regolarità, perché i bambini non arrivino troppo affamati alla cena “abbuffandosi” una volta a tavola o, viceversa, comincino a mangiucchiare prima di cena cibi raccogliticci, col rischio di non mangiare in maniera corretta durante i pasti principali.

Ma, anche senza il parere dei pediatri, noi nonni lo sapevamo già. D’altra parte, tornate indietro nel tempo: vi ricordate come le nostre nonne chiamavano a raccolta i nipoti per la merenda, quando eravamo bambini? Merende semplici e sane, come pane e marmellata, pane e olio d’oliva, frutta, una fetta di torta fatta in casa (mi sembra ancora di risentire quei sapori!)…
Sono proprio queste le merende raccomandate dai nutrizionisti, evitando per quanto possibile pizzette, patatine e bibite gasate. Il tutto, tenendo però d’occhio le quantità: una merenda deve saziare, in modo da riuscire ad arrivare tranquillamente al pasto successivo, ma senza ingerire troppe calorie.

I “trucchi” della nonna per una merenda sana

Facile a dirsi… molto meno a farsi, soprattutto quando i bambini vedono l’esempio degli amichetti e quindi patatine, bibite gassate e merendine preconfezionate diventano degli status-symbol al cui richiamo è difficile sottrarsi. E d’altra parte, basta entrare in un supermercato con loro per rendersi conto che l’offerta di merendine, patatine eccetera è tale e presentata in modi talmente allettanti (ormai non c’è confezione che non contenga un piccolo gadget!) che la battaglia è estenuante, e alla lunga destinata alla sconfitta.
E poi, il momento della merenda è proprio quello della socializzazione: spesso la merenda si consuma all’aperto, al parco, oppure a casa di qualche amichetto, mentre si gioca, quindi se gli altri bambini consumano snack cofezionati e poco sani, difficile far accettare la torta fatta in casa…

Eppure un modo c’è: trasformare anche la merenda in un momento di gioco, proponendo cibi sani ma… da preparare insieme! Per esempio degli spiedini di frutta da intingere nello yogurt, un frullato, golosità con cui arricchire lo yogurt (noci o nocciole sgusciate, cioccolato fondente, miele..) oppure anche, se volete andare sul salato, una torta farcita di ricotta e prosciutto, dei piccoli panini al formaggio, delle pizzette fatte in casa.
Sarà divertente per loro aiutarvi a prepararli e sentirsi “piccoli chef”… e anche la più semplice delle “torte della nonna”, se preparate insieme, avrà tutto un altro sapore!

Contenuti suggeriti per te

Lascia un commento

*