I nostri amici animali e Capodanno

Che cosa può aiutare i nostri amici animali a superare senza traumi eccessivi la paura dei botti, che tradizionalmente si sparano durante la notte di Capodanno e nei giorni di festa? Ecco qualche consiglio, sulla base delle indicazioni della FECAVA (Federation of European Companion Animal Veterinary Associations).

Due i possibili scenari

  • hai già provveduto ad abituare anticipatamente al rumore il tuo amico Peloso
  • non lo hai ancora abituato…cosa puoi fare?

Se hai ancora alcuni giorni per il training del tuo pet

Potrai far sì che impari a mettersi in posizione di sicurezza accanto a te, accovacciandotici vicino e chiamandolo per nome. Molto utile abituare il cane o gatto a usare una scatola, che si potrà anche rivestire su ogni lato per attutire il rumore. In alternativa, alcuni animali preferiscono dei luoghi della casa particolarmente riparati. In entrambi i casi, i 4 zampe dovranno poterne entrare ed uscire liberamente. E se il tuo cane si mostra collaborativo, sarà utile abituarlo a indossare delle cuffie anti-rumore… Così hai anche un buono spunto per il pensierino da mettergli sotto l’albero di Natale.

  • Chiedi al veterinario indicazioni su eventuali farmaci da somministrare, in caso di emergenza dovuta a paura e panico eccessivi.
  • Se riesci ad organizzarti per tempo, gioca d’anticipo. Già sai che lo scorso anno il tuo cane o gatto è stato molto spaventato dai fuochi d’artificio? Parla con il tuo veterinario della possibilità di riferirti a un collega esperto di comportamento animale o a un addestratore, in modo da triangolare il razionale terapeutico al meglio. Il risultato sarà un animale meno stressato durante tutte le Festività. E non solo per l’anno in corso, ma anche sul lungo termine!

Se non hai avuto modo di “preparare” prima il pet

Non lasciarlo da solo! Quando porti a spasso Fido, tienilo rigorosamente al guinzaglio (altrimenti, in caso di panico da rumore forte, potrebbe fuggire). La passeggiata, a che ora? Cerca di scegliere un orario, durante il giorno, in cui prevedi un minor rischio “botti”. Tieni in casa il gatto e, anche se hai un cane, assicuragli la possibilità di scegliere un posto dove sentirsi più sicuro come il bagno degli ospiti, ad esempio, in cui mettere una coperta o un cuscino tutto per lui. Resta nelle vicinanze, pronto a tranquillizzare i tuoi animali. È importante non ostacolare l’accesso al “luogo sicuro” prescelto. Non seguire il pet in modo esitante ed evita di afferrarlo, quando è spaventato: si potrebbe incrementare lo stress e finire così di mandarlo in panico. Per la scelta del “luogo sicuro”, una stanza piuttosto in ombra può essere indicata; per alcuni animali lo sono anche i rumori bianchi (quali sono? Il rumore della pioggia, ad esempio, o delle onde del mare). Per alcuni cani, concentrarsi su qualcosa di divertente come i giochi di ricerca olfattiva può essere molto rilassante.

Cerca di essere la “base sicura” per il tuo pet! Rassicuralo con fare tranquillizzante e offriti a lui, sedendoti e permettendo al cane o gatto di avvicinarsi e di stendersi accanto a te. Quando lo accarezzi, fallo con dei movimenti lunghi e calmi sul corpo dell’animale: sarà una pratica molto rasserenante.

Ovviamente, riferisciti al veterinario per ulteriori chiarimenti o indicazioni. Buon 2021, allora! E che la notte di San Silvestro segni davvero un nuovo inizio verso l’agognata normalità. Senza fuochi d’artificio, poi, sarà anche meglio…

 

Dr.ssa Arianna Del Treste
DVM, freelance science writer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.