Nonni babysitter anche d’estate: vacanze con i nipoti nella seconda casa

I nonni sono la gioia dei nipoti, ma non solo, anche delle coppie impegnate con il lavoro o che desiderano ritagliarsi qualche momento di pausa dalla routine quotidiana. Si prendono cura dei bimbi con amore, e spesso si rivelano degli insostituibili babysitter anche in estate, quando ne approfittano per viversi una vacanza con i nipoti nella seconda casa. Vediamo di approfondire questo tema.

I nonni: un aiuto indispensabile per i genitori

Da sempre i nonni rappresentano un aiuto indispensabile per i genitori, specialmente quando si tratta di prendersi cura del piccolo. Il nonno e la nonna possono diventare dei bravissimi insegnanti, ma anche degli amici per i bimbi, che spesso desiderano proprio la loro compagnia. Inoltre, si tratta di baby sitter molto affidabili, e di perfetti aiutanti quando i genitori lavorano.
I nonni infatti si rendono disponibili per andare a prendere a scuola il bimbo, accompagnarlo a calcetto o dagli amichetti, preparargli da mangiare e molto altro ancora. Questo vale anche in estate, quando ci si reca in vacanza presso la seconda casa, dove i nonni si trovano a trascorrere intere giornate con i loro nipoti e si fanno carico di ogni responsabilità legata sia al piccolo che alla casa. E sopperiscono a tutte le responsabilità e le spese, comprese quelle domestiche ed energetiche; a questo proposito, per la luce della seconda casa  è opportuno scegliere tra alcune soluzioni  che possano essere convenienti e adatte alle esigenze di tutta la famiglia. Infatti le bollette delle seconde case sono più care, dato che si pagano degli importi superiori rispetto a quelli richiesti per la prima casa.
Ritornando al ruolo dei nonni, questi sono dei babysitter a tutti gli effetti. Non a caso, la legge prevede la loro “compatibilità” con i voucher previsti dal bonus babysitter, proprio perché vengono considerati un vero e proprio sostegno alla famiglia. L’unico requisito da rispettare è che i nonni, per poter ottenere accesso al bonus, non vivano nella casa dove risiede il minore.

Consigli anti ansia per le vacanze con nonni e nipoti

Un bambino spesso adora i propri nonni, ma capita che viva il distacco dai genitori con grande sofferenza. E se il bimbo, per le vacanze, si dovesse separare dai genitori, potrebbe innervosirsi e rendere le cose molto complicate.
Per questo motivo, è bene prepararlo prima, così da ammorbidire l’impatto ed evitare qualsiasi trauma.
Gli esperti consigliano di coinvolgere il piccolo nei preparativi delle vacanze dei genitori, ad esempio aiutandoli durante la preparazione della valigia. Lo stesso discorso vale ovviamente quando il bimbo resta a casa insieme ai nonni, e sono i genitori ad allontanarsi.
In ogni caso, il rapporto tra nonni e nipoti è prezioso, come ha sottolineato anche papa Francesco nell’istituire la giornata mondiale dei nonni, che si è tenuta lo scorso 25 luglio e che si festeggerà ogni anno nell’ultima domenica di questo mese.  Si tratta di una preziosa occasione per festeggiarli e per riconoscere (qualora ve ne fosse il bisogno) la loro importanza.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.