Nonni alla prova -Tornare a essere coppia

Lo sguardo un po’ invidioso dei coetanei che, come avevate fatto voi fino a poco tempo fa, fanno i conti per capire quando potranno andare in pensione; gli auguri e le congratulazioni di amici e parenti, che pensano che ora sì che potrete fare tutte le cose che prima non avevate il tempo o la possibilità di fare. Eppure poi, passato il primo momento di euforia, la pensione per noi nonni talvolta si rivela un territorio pericoloso e irto di incognite. Incognite non solo perché lo spazio che si apre davanti al mattino sembra sconfinato e pericolosamente “vuoto”, ma perché a dover essere rimesso in asse è anche il rapporto con il nostro compagno o compagna di vita. E capita che la fine dell’attività lavorativa segni anche una crisi nelle coppie, per quanto “navigate” possano essere: non a caso i dati dicono che i divorzi tra gli “over 65” sono in aumento!

Una convinveza più stretta

D’altra parte, ammettiamolo: la pensione apre una “convivenza” molto più stretta di quella a cui ormai molte coppie erano abituate. Il pranzo insieme (prima si mangiava in ufficio); il dover fare i conti, nei propri programmi per la giornata, anche degli impegni e delle preferenze del partner…
Certo, per i nonni che hanno la fortuna di avere dei nipotini in età “gestibile” e di occuparsi di loro questo passaggio di vita è più facile, anche se forse più faticoso. La giornata è scandita dalle esigenze dei bambini: andare a prenderli a scuola, giocare, seguirli nei compiti…; e poi, si ha l’occasione di conoscere altre persone, altri nonni come noi, di chiacchierare e… magari di organizzare qualcosa insieme, anche non strettamente legato alla cura dei nipoti.

Coltivare il rapporto di coppia

Eppure anche per loro ogni tanto sorgono delle difficoltà: talvolta, a furia di correre dietro i bambini, si perdono di vista le esigenze del partner e, nonostante l’affetto, si scopre di essersi allontanati. E invece bisogna imparare a tornare a “essere coppia”, e ricordare che anche alla nostra età l’affiatamento è una pianta delicata che va coltivata, e bisognerebbe cercare di ritagliarci sempre degli spazi per il nostro compagno di vita, per un gesto affettuoso, per un pensiero riservato solo a lui o a lei. Altrimenti il rischio è che, come ci dicono le statistiche, anche i matrimoni di noi nonni, che hanno resistito a tante tempeste, alla fine naufraghino.

2 commenti su “Nonni alla prova -Tornare a essere coppia

  1. Mio marito non è ancora in pensione. Nostra figlia ha messo su casa e ci ha resi nonni di una splendida bimba. Anche se il tempo che mio marito ed io trascorriamo insieme no e ancora quello di una coppia in pensione il nostro rapporto è nettamente cambiato in quanto mio marito ha molti più attenzioni nei miei riguardi ed abbiamo riscoperto il piacere di trascorrere il nostro tempo libero soli lui ed io. Se queste sono le premesse positive per in nostro rapporto di coppia quando sarà in pensione non vediamo l’ora che passino questi 20 mesi….
    Tiziana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *