Noi Nonni

Un libro per Natale: “Lo schiaccianoci”

lo-schiaccianoci-terre-di-mezzoLe grandi tradizioni di Natale? L’albero, il presepe, il pranzo in famiglia, i regali… e Lo schiaccianoci! Certo, perché questa bellissima fiaba, che ha ispirato il famoso balletto omonimo (la versione più recente e forse più nota è quella di George Balanchine, del 1954) rientra a buon diritto tra i grandi classici di Natale. E oggi la ripropone l’editore Terre di Mezzo, in una versione godibilissima e perfetta per un regalo di Natale da far trovare sotto l’albero ai nostir nipotini (o forse ancor meglio, nipotine).

Il balletto

La fiaba deriva in realtà da un racconto ottocentesco di Hoffmann, Schiaccianoci e il re dei topi.
Il racconto, piuttosto complesso, fu rimaneggiato già alla fine dell’800, e da questo rimaneggiamento nacque il balletto musicato da Pëtr Il’ič Čajkovskij e messo in scena infinite volte nelle versioni dei coreografi più famosi, tra cui appunto Balanchine, che lo divise in due parti: la realtà e il sogno.

Il libro

Ed è proprio questa la versione seguita da Terre di Mezzo in questo suo prezioso libro, il cui testo è a cura del New York City Ballet.
Seguendo Marie, vivendo con lei la festa di Natale, il dono dello schiaccianoci e il suo sogno misterioso, i bambini saranno trasportati in un mondo dove la fantasia regna sovrana e dove tutto è possibile.
Un mondo da immaginare sulla traccia delle bellissime illustrazioni, estremamente evocative, di Valeria Docampo. Bellissime tutte, ma in particolare quelle del Regno dei dolci, in cui l’illustratrice riesce a dare a ogni pasticcino un carattere unico e inconfondibile e a farlo “danzare” con grazia sulla pagina.

Lo schiaccianoci, Terre di mezzo editore, 15,00 euro

 

loading...

Lascia un commento

*